Ripartizione spese di riparazione

messaggio inserito lunedì 14 maggio 2012 da uischi

uischi : [post n° 290252]

Ripartizione spese di riparazione

Salve,
dato un palazzo in centro storico a cui si è staccato un pezzo di intonaco del cornicione, i committenti che lo abitano e che non sono in regime di "condominio" mi chiedono in che percentuale devono contribuire e per le spese all'impresa e x le spese tecniche. Cosa posso rispondere loro? ribadisco che non vi sono tabelle millesimali!

Grazie
ponteggiroma :
solitamente se non esistono tabelle millesimali si distribuiscono le spese in egual misura... anche perchè trattandosi di cornicione e quindi elemento decorativo le spese non possono assolutamente essere a carico di un solo inquilino.
marco :
In realtà per avere un regime di condominio basta che più di una persona abbia titolo di proprietà verso un bene o una parte di esso da considerarsi comune; pertanto l'unica cosa che conta nel caso è se i condomini sono più di quattro, e in quel caso la legge OBBLIGA i condomini a dotarsi di un amministratore. Verifica questo aspetto e se necessario bisogna procedere alla redazione delle tabelle millesimali e anche quelle di uso; con le millesimali si procederà poi alla assemblea per la nomina dell'amministratore.
Nel caso non dovesse esserci l'obbligo di amministratore basta fare firmare a TUTTI una carta nella quale si impegnano a pagare n quote di uguale importo per i lavori da eseguirsi.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.