unità immobiliari comunicanti

messaggio inserito lunedì 26 novembre 2012 da bianconigli@

bianconigli@ : [post n° 304078]

unità immobiliari comunicanti

Ciao a tutti, un mio cliente intende acquistare un piccolo bilocale adiacente al suo appartamento, e vorrebbe utilizzare questo nuovo spazio come "suite" matrimoniale con bagno, cabina armadio e piccolo salottino/studio, rendendolo comunicante con l'altro appartamento aprendo una porta tra i due, ma mantenendo le unità immobiliari separate, i 2 ingressi nonchè i contatori e gli impianti separati (in caso di rivendita futura). Vorrebbe anche unire i due giardini che sono confinanti (è un piano terra). Devo presentare qualcosa in comune o al catasto? Faccio una DIA per i lavori nel nuovo appartamento, ma farò vedere la porta di comunicazione??Grazie
Valy :
Certo, Cial/SCIA per fusione, dipende dal Comune dove è situato e per quanto riguarda il catasto fai DOCFA variazione. A me era capitato che i due prorpietari volessero mantenero le due cose separate perchè ognuno era proprietario di una parte e in catasto mi hanno detto di fare comunque la variazione e fare una linea tratteggiata sul confine che significa che comunque c'è un'altro pezzo che però è accatastato in un'altra maniera (sicuramente con sub diverso e con dati di proprietà diversi). Io parlo del Comune di Milano e di un lavoro di circa 3 anni fa, sarebbe meglio che andassi a parlare sia coi tecnici comunali che con quelli del catasto. Spero di essere stata chiara perchè è più incasinato a scriverlo che a farlo. buon lavoro.
desnip :
Infatti, io non ho capito un accidenti...
Valy :
Allora mi rispiego con altre parole :-)
Prepari i due DOCFA normalmente, l'unica differenza sarà nei disegni, sia nella prima che nella seconda planimetria che disegnerai, dove i due appartamenti coincidono fai una linea tratteggiata anziche disegnare il muro, poi il resto sarà tutto uguale ad un docfa normale. Avrai in mano due planimetrie (e quindi due docfa con sub diversi) una con l'appartamento vecchio (chiamiamolo così) e una con la parte nuova...non ricordo però se mi avevano fatto scrivere nella parte confinante altra u.i.u. o il numero del sub
maxxx :
Scusa...ma il bilocale che deve diventare "suite" ha anche una zona giorno con tanto di cucina? Perché se così non fosse non puoi mantenerla indipendente e devi per forza unirle.
I problemi col docfa vengono dopo...
desnip :
In pratica si accatastano due mezzi appartamenti?
Valy :
Si in pratica si... il perchè non lo so ma è quello che mi è stato detto in catasto quando l'ho dovuto fare io perchè, nel mio caso, i proprietari erano 2, marito e moglie rispettivamente proprietari uno di un appartamento e l'altro dell'altro. Il progetto realizzato prevedeva l'unione dei due appartamenti adiacenti però i proprietari non hanno voluto unirli al catasto per lo stesso motivo perchè dicevano che se un domani l'avrebbero voluti scorporare nuovamente non avrebberò dovuto richiedere di nuovo i due sub etc...
luca :
consiglio di far presente al tuo cliente che così facendo, delle due unità immobiliari una risulterà come seconda casa, con tutto quello che comporta in termini di imu, bollette e via dicendo. se proprio lo vuole rivendere in futuro nulla gli vieta di fare un nuovo frazionamento quando sarà il momento.
bianconigli@ :
@ luca
Il secondo appartamento penso lo intesterà alla fidanzata convivente, quindi sarà suppongo prima casa per lei.
bianconigli@ :
@ maxxx
Ovviamente nel secondo appartamentino risulterà sempre il piccolo soggiorno con angolo cottura, poi starà a lui fare rasare gli attacchi o metterci davanti una libreria...
maxxx :
Ok, allora va bene.
I docfa ne fai 2 separati, devi trattarli come se fosse due cose distinte, anche se sono comunicanti (non è vietato che 2 appartamenti distinti siano comunicanti tra loro).
La porta che c'è tra loro falla vedere.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.