manutenzione straordinaria e fine lavori

messaggio inserito mercoledì 3 dicembre 2014 da tds83

[post n° 352774]

manutenzione straordinaria e fine lavori

Amici del forum, vi scrivo perchè ho bisogno di un vostro consiglio su una faccenda un po' strana.
Ho presentato al comune una s.c.i.a. per lavori di manutenziuone straordinaria su un appartamento. Io sono il progettista e d.d.l..
Tali lavori hanno previsto anche delle modifiche strutturali all'appartamento, per cui ho allegato il protocollo dei calcoli presentati al g.c.. Allorquando i lavori giungevano al termine, e non abbiamo riscontrato alcuna difficoltà o imprevisto durante l'esecuzione succede che il cliente sparisce, non si fa più sentire e quando lo chiamo trova sempre una buona scusa per non accompagnarmi dentro casa a verificare lo stato delle oper. Premesso che i lavori sono ormai stati ultimati e che non c'è alcun contenzioso tra me e il cliente, non corre forse l'obbligo di presentare al comune la comunicazione di fine lavori? E se c'è questo obbligo ma io non ho la certezza delle opere eseguite come posso comportarmi? Grazie anticipatamente!
:
veramente serve anche il fine lavori e collaudo al g.c.
:
ma la scia, che io sappia, prevede la fine lavori. Si fa esattamente come si faceva con le vecchie DIA.
:
esatto kia
:
scusami è...ma se hai detto che i lavori sono finiti, perchè poi dici che non hai la certezza....non capisco...me so perso!!!! comunque si, fine lavori al comune e al genio civile...
un saluto
:
Cia dan_ark . I lavori sono finiti ma io non vedo il cantiere da una settimana prima che finissero. In quel lasso di tempo si sono realizzare parti non indifferenti del lavoro. Il problema è che dopo che i muratori hanno completato e lasciato il cantiere, non mi è stato più possibile accedere per verificare il lavoro finito. Del collaudo al g.c. si occupa un altro tecnico incaricato. A me interessa: come faccio la fine lavori se non ho la certezza delle opere? Non ho visto ne misurato ciò che hanno fatto nell'ultima settimana.
:
"del collaudo al g.c. se ne occupa un altro tecnico..." e questo è assodato, anche perché non potrebbe farlo il d.l., ma ricordati che il collaudo non si può fare se prima non viene redatta e consegnata dal d.l. la relazione di struttura ultimata, quindi il committente è ancora legato a te fino alla redazione di questa relazione, idem per il comune, il fine lavori lo può fare solo la d.l. Lasciali "cuocere" nel loro brodo, magari scrivendogli che non hai avuto modo di accedere al cantiere negli ultimi giorni, prima o poi verranno per forza da te a chiederti questi documenti.
:
Se pensi che il committente stia combinando casini dentro casa, forse è meglio una raccomandata.....
:
ma se sei in buoni rapporti con il committente come mai non ti fa entrare? E l'impresa non ti tiene aggiornato sui lavori che fa? In ogni caso, in una settimana a fine lavori non è che si possa fare chissà cosa, intendo dire che se avevano già pavimenti posati e impianti fatti non vedo che cosa possano avere combinato di tanto difforme dal progetto autorizzato. Io gli direi semplicemente che devi dare la fine lavori e il comune ti richiede une relazione fotografica dei lavori ultimati quindi devi andare a vedere.
:
@biba: in una settimana fai in tempo a mettere su un soppalco per esempio......
:
Ponteggiroma ti ringrazio per la dritta. Quello che mi hai detto non lo sapevo e a questo punto deve per forza tornare da me.
Cara "biba", quello di cui mi sono convinto in questi giorni è che il cliente abbia realizzato alcune opere abusive di cui mi aveva accennato e per le quali avevo escluso ogni possibilità di realizzazione (oltre che irregolari anche orribili e non funzionali). Nulla di strutturale, ma comunque di abusivismo si parla.
Quando mi richiamerà non potrò presentargli la c.f.l. di cui ha bisogno.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.