"gestire" il cliente

messaggio inserito giovedì 28 maggio 2015 da pepina

[post n° 362563]

"gestire" il cliente

Situazione: appartamento in un edificio multiproprietà (non condominio). Si devono realizzare opere necessarie all'appartamento del cliente ma che interessano parti comuni. Il committente per ragioni oscure non vuole informare i vicini nè tantomento ottenerne l'assenso. Che fare?
:
ciao pepina. se sono opere che necessitano di assenso nn ti accettano neanche la pratica edilizia, questo al cliente basterà per convincerlo. se invece sono soggette solo ad una comunicazione, il cliente va convinto che bisogna inviarla a pena di denunce, sanzioni e problemi, che nè tu nè lui di sicuro volete. ma il semplice 'diversamente non si può fare' non basta con questo cliente?
:
purtroppo no e.arch!
:
ma l'incarico già lo hai ottenuto? Capisco il periodo ma sinceramente io con i clienti ottusi provo l'approccio solito con non si può fare, prima e qualche ragguaglio legale/giuridico con magari evidenziate le eventuali conseguenze. Se non molla io lascio l'incarico. Mica si può combattere con i muli magari passandoci anche di mezzo...
:
@john gli ho presentato preventivo e schema di disciplinare, lasciandogli tempo fino ad oggi per leggere il tutto. Oggi pomeriggio lo rivedo per firmare il tutto. A questo punto se fa come dico io firmo, se no scappo.
:
Premesso che clienti così meglio perderli, puoi preparare una dichiarazione dove tu lo informi delle conseguenze relative alla sua decisione (mancata autorizzazione vicini) e non completezza della pratica presentata in comune. Fatti pagare per step e fatti pagare la presentazione della SCIA. Presenta la SCIA. Parla con i tecnici comunali, e fatti mandare una richiesta di integrazione dal comune.
:
@pepina Ma come è andata a finire?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.