Perchè non c'è più curiosità!

messaggio inserito martedì 4 gennaio 2005 da franco_73

franco_73 : [post n° 38493]

Perchè non c'è più curiosità!

Che ne dite di creare un gruppo di discussione sull'architettura in Italia o meglio sulle problematiche della progettazzione?Io mi chiedo perchè le innovazioni tecnologiche non vengono mai sviluppate in Italia e mi chiedo perchè è cosi difficile osare nella progettazione!!I più grandi architetti e progettisti della storia passata sono italiani ora non più!!Forse manca la curiosità?
Laura :
Ciao Franco io mi preoccuperei della vita quotidiani di migliaia di architettini e architettine alle sbando, abortiti dalle università...con poco futuro per mancanze del sistema università, per incerta o inesistente tutela da parte degli ordini, per concorsi farsa pressochè blindati, per un costume basato sul privilegio e sul "vecchio" sempre in sella e aggrappato al tecnigrafo!!
aleX :
personalmente, viste le prospettive non molto rosee di noi giovani architetti, non vedo come molti come noi siano invogliati a filosofeggiare sui massimi sistemi.

Non voglio sembrare trucido, ma io preferisco darmi da fare per migliorare la mia situazione personale, magari raccattando dia, piani della sicurezza, grafica, web, ecc. che non saranno certo qualificanti, ma mi permettono almeno di mangiare.

Preciso: sono certamente argomenti di mio interesse; cerco comunque di documentarmi e di tenermi aggiornato; però le mie attenzioni sono rivolte ad altro.

Fra qualche anno chissà.
franco_73 :
Ciao laura..anch'io sono pessimista sui laureati con new legge...ho notato il loro gravi lacune culturali!!gli esami vengono regalati e non c'è piu selezione!! ecco spero che abbiano la curiosità di andare avanti in modo da avere più cognizione di cio che faranno ..anche se io faccio ingegneria penso che sia lo stesso anche per le altre facoltà..ho saputo che nel corso di tecnoca delle costruzioni il progetto si è trasformato in un telaietto 2 campate e senza analisi SISMICA!!! è assurdo!!!
per quanto riguarda i vecchi..ecco se noi giovani ci coalizziamo con le nostre conoscenze sia sui materiali che sulla nuova tecnologia possiamo ritagliarci una fetta del mercato!!oggi la tecnologia è in grado di far muovere un robottino su un pianeta lontano!!usiamo la tecnologia sbirciamo negli altri paesi in modo da non essere sempre gli ultimi!!a volte osare puo portare dei frutti..io sono inc..to e voglio sfruttare le mie conoscenze e la mia curiosità..
ciao a presto
alberto :
secondo me vi dimenticate un po tutti che alla base delle scelte progettuali c'è comunque sempre la committenza...senza quella altro che innovazioni tecnologiche...è chi spende che in ultima analisi determina le scelte...in italia manca la committenza illuminata...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.