Atto d'obblico trascritto o registrato

messaggio inserito venerdì 21 ottobre 2016 da maya27

maya27 : [post n° 388376]

Atto d'obblico trascritto o registrato

Devo far stipulare un atto d'obbligo ad una stessa proprietà per il trasferimento della superficie da un'unità A ad un'unità B, secondo quanto previsto dall'art. 6.1 della delibera regionale per l'applicazione del Piano Casa Lazio. Ora il notaio mi chiede se l'atto deve essere semplicemente registrato od anche trascritto. Che cambia? Se viene registrato solamente ha valenza ugualmente?
Qual è la procedura corretta?
grazie
gioma :
Ma il notaio in questione non ha provveduto a spiegartelo?
Non sono esperto in materia ma, da quel poco che so sull'argomento, un contratto privato non trascritto ha solo una valenza fiscale ma non è opponibile a terzi, ossia è efficace solo nei confronti delle parti.
maya27 :
No, purtroppo il notaio mi ha detto che i costi per la stipula variano in base all'obbligo che deve fare e se l'atto deve essere solo registrato o trascritto, ma non mi ha saputo dire se per ciò che serve a me, alla pratica, è sufficiente la registrazione. Dovrei sentire l'ufficio comunale, per capire cosa serve loro.
intanto grazie.
ema :
Se è un qualcosa che può essere ceduto a terzi la trascrizione impedisce la cosa (dura 20 anni), es: un preliminare (compromesso) non trascritto con X ma poi un successivo preliminare / rogito con Y. La trascrizione impedisce ciò in quanto il notaio in sede di rogito effettua ispezione ipotecaria (in caso di preliminare dal notaio anche con preliminare/compromesso)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.