CAMBIO DESTINAZIONE D'USO

messaggio inserito lunedì 2 gennaio 2017 da Francesca

Francesca : [post n° 391151]

CAMBIO DESTINAZIONE D'USO

Buon giorno colleghi, ho bisogno di un consiglio. In un villino per civile abitazione dal certificato di abitabilità risultano al piano terra magazzino, cantina e lavanderia; al piano primo camere da letto e cucina. In realtà la cucina si trova al posto della lavanderia (quindi al piano terra), al posto del magazzino c'è il pranzo soggiorno e al posto della cucina (quella dichiarata al piano primo) c'è una camera da letto. Per aggiornare lo stato di fatto posso fare un semplice aggiornamento catastale o devo fare comunicazione all'edilizia privata? Tenete presente che per questi cambiamenti non sono state fatte opere. In lavanderia c'era già l'impianto idrico. Grazie
desnip :
Devi verificare cosa risulta a livello urbanistico. Se c'è stato un cambio d'uso e semplicemente non è stato aggiornato il catasto, puoi procedere.
Ma se in Comune non risulta nulla, si tratta evidentemente di un abuso e quindi devi prima provvedere a regolarizzare.
Francesca :
Quindi se le camere oggi hanno un uso diverso da quello risultante nel certificato di agibilità (camera da letto invece di cucina e cucina invece di lavanderia) è da considerarsi abuso? Il cliente non ha fatto lavori, era obbligato comunque a fare una comunicazione al Comune? Grazie
Francesca :
A livello urbanistico residenziale era e residenziale rimane. Grazie
desnip :
Se dal certificato di agibilità risulta quello, vuol dire che la destinazione è abusiva. Magazzino, cantina e lavanderia non sono la stessa cosa di locali abitabili. E cmq il cambio d'uso si può fare anche senza opere e va lo stesso comunicato.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.