CILA Milano

messaggio inserito mercoledì 1 febbraio 2017 da Laila

Laila : [post n° 392596]

CILA Milano

Salve,
devo presentare per la prima volta una CILA al comune di Milano, Municipio 2, per un semplice intervento di manutenzione straordinaria.
Ho già approntato tutta la pratica, l'impresa è pronta a partire, i proprietari hanno sgombrato l'appartamento, ma mi sono accorta solo ora che, nell'elenco della documentazione richiesta, c'è anche "COPIA DI EVENTUALI TITOLI EDILIZI COMPROVANTI LA LICEITà EDILIZIA DELL'ESISTENTE".
Ma a voi (tecnici milanesi in particolare) risulta che vada presentata questa documentazione? Perchè mi sono informata e ho scoperto che, all'ufficio visure, occorrono circa 60 giorni per recuperare un fascicolo!
Grazie a chi vorrà aiutarmi
Nina :
Domanda: prima di preparare la pratica non hai verificato lo stato dei luoghi? Perchè in genere è la prima cosa che si fa.
Valy :
in realtà non è obbligatoria presentare questa documentazione ma noi tecnici milanesi sappiamo che il comune va a controllare e quindi è nostra tutela verificare la liceità edilizia e tra l'altro come hai detto tu ti fanno firmare che hai controllato la liceità quindi vorrebbe dire che dichiari il falso ;-)... buon lavoro :-)
Laila :
eh, in effetti, per la prima volta, non ho potuto verificare lo stato dei luoghi. è una storia un pochino complicata. avevo in mano solo le planimetrie catastali d'impianto, perfettamente rispondenti allo stato dei luoghi, ma non ho visionato il progetto in comune, pur sapendo che sarebbe l'iter corretto.
in verità non immaginavo che al comune di milano potessero fare questo tipo di verifiche, su un fabbricato degli anni 60 per il quale non sono state presentate pratiche edilizie successive.
Voi come vi comportereste a questo punto?
desnip :
Laila, questo è molto grave, perchè con la Cila tu vai ad "asseverare" la liceità dello stato di fatto, assumendoti una responsabilità penale.

Detto, questo, sul fatto che oltre all'indicazione dei precedenti titoli normativi il comune di Milano ne richieda anche la copia ci sarebbe da ridire...
Vorrei ricordare che con l'entrata in vigore del decreto Scia 1 (o 2, non ricordo), i dipendenti pubblici che richiedano altra documentaizone oltre a quella prevista, rischiano la sospensione senza retribuzione da 3 a 6 mesi.
ArchiFra :
confermo che le PA non possono chiedere informazioni già in loro possesso. noi facciamos empre la verifica interna dei titoli depositati e pur essendo un comune da 200.000 abitanti ci mettiamo massimo una settimana, visto che comunque l'istruttoria si deve concludere in 30 giorni
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.