Circolare 2/E: accatastamento separato di cantine/soffitte pertinenziali

messaggio inserito giovedì 16 febbraio 2017 da biba

biba : [post n° 393320]

Circolare 2/E: accatastamento separato di cantine/soffitte pertinenziali

Buongiorno, ho una domanda per chi si intende di catasto. Dovendo fare una variazione per un mio cliente, ho scoperto l'esistenza di questa circolare di febbraio 2016 che dice che le cantine di pertinenza degli alloggi, a meno che non siano fisicamente collegate ad essi, non possono più essere inserite nella planimetria dell'alloggio ma devono averne una a sé stante.
Riporto il testo: "Nelle dichiarazioni di nuova costruzione le cantine, i depositi (anche se ubicati nei sottotetti) e le autorimesse presenti in complessi ospitanti una o più unità immobiliari residenziali, quando hanno accesso autonomo da strada o da corte esclusiva o da parti comuni, costituiscono di norma unità immobiliari a se stanti."
Questo mi solleva due dubbi: 1) se devo variare una planimetria con alloggio+cantina+soffitta, mi tocca creare 3 planimetrie separate e il mio cliente invece di pagare solo 50 euro ora ne deve pagare 150? O almeno posso accorpare cantina+soffitta per risparmiare qualcosa? 2) Questa regola apparentemente vale solo per le nuove costruzioni, ma invece il tecnico del catasto mi ha detto che loro la richiedono anche per le variazioni. Qualcuno ha esperienza in questo senso? Vi sembra giusto?
GRAZIE!
mari30 :
Ciao, purtroppo la "legge" la dettano i tecnici del catasto. E la cosa bella è che magari un tecnico può dirti una cosa e un altro il contrario.
Nella mia provincia (Napoli) e per mia esperienza, vale solo per le nuove costruzioni e non per le variazioni: proprio di recente mi hanno accettato una variazione in tal senso. Ma se il tecnico così ti dice, purtroppo devi seguirlo: se sono collegate all'alloggio restano nella stessa planimetria, altrimenti stanno a sè.
desnip :
Scusate, ma la circolare AdE dice esplicitamente "nelle dichiarazioni di nuova costruzione". Perchè il tecnico del catasto deve interpretarla a modo suo?
biba :
Ehhhhhh bella domanda Des! Le leggi notoriamente non si applicano, ma si interpretano, fin dai tempi dei Romani.
Ti ringrazio Mari30. Può essere che nel mio caso, trattandosi di un sub. che viene creato ex novo, la considerino come nuova costruzione? Boh... Mi resta il dubbio che potrei provare a depositare comunque la pratica nel solito modo e vedere se la esamina un tecnico diverso, magari me la accettano senza problemi...!
desnip :
Ma non fai l'invio telematico? In quel caso mi sembra che, per ogni errore, devono indicare il riferimento normativo o circolare.
biba :
Sì farò l'invio telematico, ma dietro c'è comunque un tecnico in carne e ossa che può benissimo citarmi questa circolare interpretata come gli fa comodo! Comunque ho parlato con il classico "vecchio geometra" esperto di catasto che mi ha confermato che ho ragione io, ma che comunque alla fine l'ultima parola è del tecnico... Pure lui consiglia di provare a depositare la pratica come dico io, poi al limite, se non l'accettano, rifarla a modo loro. Vedremo. Grazie mille!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.