Pratiche necessarie per opere da realizzarsi in un sottotetto

messaggio inserito venerdì 14 aprile 2017 da Simon86

[post n° 395926]

Pratiche necessarie per opere da realizzarsi in un sottotetto

Salve, spero di non formulare una domada troppo idiota..Allora io ho un sottotetto e l'idea del cliente è quella di (nel limite del possiibile) realizzare le pareti divisorie in cartongesso, realizzare il riscaldamento a pavimento e limpianto elettrico.
Il mio problema è che l'idea del cliente è quella di fare i lavori senza trasformare in abitabile il sottotetto e ottenenere le detrazioni fiscali!
Riassumendo:
- Che pratica devo utilizzare per eseguire lavori di variazione di distribuzione interna e inserimento impianti in un sottotetto all'oggi costituito da Superfici non residenziali (SNR)?
- Posso fare i lavori stessi senza trasformare in abitabile il sottotetto per farlo poi successivamente in modo da pagare il meno possibile come tasse in relazione all'immobile stesso?
:
Semplicemente non lo puoi fare. Non puoi creare divisioni interne e un impianto di riscaldamento per un volume "tecnico" qual è il sottotetto.
Come al solito il cliente vuole la botte piena e la moglie ubriaca. :-)
:
ma onestamente mi sembra un po' poco credibile mettere tramezze, impianto elettrico e riscaldamento a pavimento in un locale che magari allo stato di fatto è un locale di sgombero! in alcune regioni mi sembra che sia addirittura "vietato" riscaldare locali non abitabili... intanto dovresti informarti all'ufficio tecnico se tutto questo è formalmente possibile.
poi io farei presente al tuo cliente un paio di cose:
- visto che si vuole avvalere delle detrazioni, anche gli oneri di urbanizzazione e di costruzione sono detraibili, mentre facendo una sanatoria in un secondo momento non solo non li detrae ma paga il doppio;
- per regolarizzarlo in un secondo momento, avrebbe senso realizzarlo già ora nel rispetto della normativa per fare in modo che sia sanabile (altezze minime, RAI, altezze medie ecc), ammesso che le regole attuali rimangano così come sono
... quindi forse non varrebbe la pena già che c'è fare subito le cose come si deve?!?
do per scontato che tu abbia ben presenti le implicazioni per te in una roba del genere.......
:
infatti la mia idea me l'ero già fatta (cioè fare tutto in una volta una roba fatta come Dio comanda) ma mi affidavo alla community nel caso ci fosse una qualche possibilità o cavillo che mi permettesse di prendere strade alternative.
grazie mille
:
grazie
:
Io credo che per i tramezzi alla fine non è vietato un bel nulla... ma il riscaldamento... no, non esiste nessun titolo abilitativo per una cosa del genere. Come suggeriscono, va fatta la variazione di destinazione d'uso e poi tutto ciò che vuoi. Naturalmente il tuo cliente può manutenere ordinariamente il sottotetto senza dover presentare nulla, ma se vuole abitarci e tutto necessita di un titolo asseverato e in questo caso non puoi asseverare nulla... saluti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.