CILA e detrazioni fiscali

messaggio inserito martedì 23 maggio 2017 da salvia

[post n° 397485]

CILA e detrazioni fiscali

Un cliente mi contesta la predisposizione di una CILA dicendo che gli è stato detto che con tale pratica non potrà richiedere le detrazioni fiscali, e che dovrei presentare una SCIA.
A parte il fatto che per i lavori da fare una SCIA non andrebbe bene, qualcuno sa darmi notizie certe?
Grazie
:
Il tuo cliente dice delle sciocchezze, vorrei proprio sapere chi gliel'ha detto ma ho paura della risposta (l'idraulico, il panettiere, l'elettrauto... chiunque è più affidabile del tecnico ovviamente).
:
no biba.. l'avrà letto su internet!
:
Grazie per le vostre risposte.
Comunque ciò che mi scoccia è che un collega di altra città è andato a dire al cliente che dovrei fare una SCIA, come se scegliere il tipo di pratica fosse come andare in pasticceria.
Buona giornata a tutti gli architutto!
:
massì dai!!! presentiamo pratiche a casaccio! "che sarà mai??... tanto architetto... parliamoci chiaro sono quattro fogli e un disegnino!" cit uno che non ha fatto in tempo a diventare mio cliente
:
ma questi clienti manco si prendono la briga di leggere le guide fiscali sulle detrazioni. Tra l'altro se proprio vogliamo fare i pignoli sono detraibili anche interventi in comunicazione attività libera non asseverata se rientrano nella lista dell'ade ma il comune non richiede nè scia nè cila per tali interventi. Glielo avrà detto (della scia) l'amico del cugino dello zio.....le solite cose insomma.
:
Glielo ha detto l'artigiano di turno, che, ipotesi?, gradisce pagamenti a latere.
Una volta si diceva, siamo nel far west ;D
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.