Ambiente estremamente umido

messaggio inserito lunedì 19 giugno 2017 da Leonardo

[post n° 398323]

Ambiente estremamente umido

Salve colleghi, chiedo un consiglio.
Un negozio ha acquistato un locale adiacente che confina con una chiesa. Suddetto locale ha una apertura sul retro che da su un piccolo corridoio con bagno annesso, senza ne luce ne aria naturale. Ad oggi il locale è vuoto, per cui non ci sono impianti di nessun tipo e potrei agganciarmi con riscaldamento, condizionamento ecc al bagno del locale che era già di sua proprietà che ha un muro confinante con questo "corridoio"/passaggio.
Il tizio mi chiede di fare qualcosa per sanare l'umidità spaventosa, praticamente a terra c'è acqua allo stato liquido e sulle pareti sgocciola continuamente. Lui mi dice che vorrebbe un estrattore. Ma che senso ha un estrattore d'aria? Non sarebbe più consono usare qualche strumento che secchi l'aria, deumidifichi, piuttosto che qualcosa che semplicemente la aspiri verso l'esterno?
Io avevo pensato ad una UTA con in inverno l'utilizzo semplice di aria calda, e d'estate farla girare a deumidificatore. Basterebbe? Considerate che i muri sono perfetti e non c'è muffa, si tratta solo veramente di aggiungere una quota di aria secca per equilibrare il tutto.
Saluti!
:
Ciao Leonardo.
Innanzitutto è bene chiarire che l’umidità è solo un sintomo e come tale è fondamentale individuarne le cause per poterlo curare.
A mio giudizio la migliore difesa dall’umidità si ottiene con l’isolamento della costruzione dal terreno circostante mediante realizzazione di idonea intercapedine aerata lungo le pareti, e di solaio isolato dal terreno con una camera d’aria di altezza minima cm. 40, opportunamente dotata di aerazioni di ventilazione laterali.
Alla prossima.
Geomapache54
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.