incarico si o no?

messaggio inserito giovedì 1 febbraio 2018 da elli

[post n° 405473]

incarico si o no?

Se un architetto è dipendete di un ente pubblico, firma e timbra per progettazione architettonica, serve l'incarico? O no? Quale è la normativa che definisce questa cosa?
:
dipende dall'ente, dipende dal contratto.
Un tecnico di una ASL solitamente ha espressamente scritto nel contratto che non può fare altro (pur non percependo l'esclusiva, cosa che avviene per i medici). se però ha un contratto a tempo parziale può fare anche la libera professione. se ha un contratto a tempo pieno può fare - previa autorizzazione - concorsi di progettazione, perizie, insegnamento.
Per il Comune vale quanto sopra ma anche se fosse a tempo determinato avrebbe il divieto di operare sull'intero territorio comunale in cui lavora.
L'incarico serve sempre e l'autorizzazione anche.

art. 53 dlgs 165/2001

poi c'è la categoria dipendente pubblico VIP ovvero l'insegnate che fa quel che vuole....su cui preferirei non esprimermi nella maniera più assoluta.
:
Grazie nikosky. Ma penso di avere posto la domanda in modo sbagliato. Mi spiego meglio: se questo firma come progettista per l'ente pubblico in cui è assunto (cioè fa e firma progetti il cui committente è l'ente pubblico presso cui lavora) deve avere l'incarico come progettista da questo? E come DL? E come CSP e CSE? E se fosse uno strutturista (in questo caso non sarebbe architetto ma ingegnere)? Penso che ci sia in ballo la normativa sugli appalti pubblici che però non conosco ma se dovessi andare a guardarla, dove si potrebbe guardare? Oppure, quale altra normativa di riferimento di potrebbe spulciare per capire?
:
Non necessariamente ha un incarico inteso come ente/professionista. ci sarà una delibera o determina che approverà il progetto redatto da tizio o caio e che darà anche le funzioni di CSE/DL se ci sono all'interno dell'ente figure professionalmente competenti.
C'è da notare che se un funzionario pubblico viene nominato DL o RUP di un appalto non può rifiutarsi di eseguire l'incarico salvo per motivi comprovabili.
Non si percepiscono incentivi per tutti i lavori, ma solitamente solo per quelli oggetto di finanziamento pubblico. Per le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria non oggetto di specifico finanziamento non si percepiscono extra.
Può fare i progetti strutturali se geometra/ingegnere/architetto, dipende dall'entità dell'opera strutturale.
Ovviamente cìè in ballo la normativa sui lavori pubblici DLGS 50/2016.
Ovviamente non lo fa gratis, ma percepisce un incentivo al personale che ti assicuro non ha nulla da eguagliare ad un incarico esterno perchè, a mio avviso, inadeguato per le responsabilità civili e penali in cui si ricade.
è tutto chiaramente riportato all'art. 113 del codice degli appalti.
www.bosettiegatti.eu/info/norme/statali/2016_0050.htm#100
:
Ti ringrazio moltissimo, nikosky! Sei stato molto esaustivo: perfetti i riferimenti normativi!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.