Immobile in fase di costruzione - CILA o SCIA?

messaggio inserito venerdì 9 febbraio 2018 da Claudio

[post n° 405777]

Immobile in fase di costruzione - CILA o SCIA?

Buongiorno,
Mi è stato proposto di ultimare una villetta bifamiliare lasciata in fase di costruzione in quanto la ditta è fallita e ha lasciato i rustici.
Quello in particolare del mio cliente è ben messo, ha il collaudo statico depositato, a tutti i corrugati degli impianti elettrici posti, ha tutte le partizioni verticali poste così come è allacciato alla condotta fognaria comunale. Mancano gli infissi, intonaci, pavimenti, sanitari, porte interne ed esterne. Per intenderci meno di un mese di lavori.
La domanda è: dato che l'immobile è accatastato in fase di costruzioni ci vuole a priori una SCIA per completamento in quanto non è stata redatta l'agibilità oppure dato che i lavori sono esigui si può procedere con CILA?
L'idea era quella di terminare tutti i lavori con la CILA perchè per fine anno avremo dovuto fare una scia per il piano casa e delle opere in cemento armato...Attendo vostri consigli come sempre
:
l'iter autorizzativo che ha consentito la realizzazione di quello che c'è attualmente a che punto è? immagino ci fosse un permesso di costruire, è stato chiuso o è scaduto? c'è una fine lavori anche parziale?
Tutto dipende dallo stato delle pratiche.. ti conviene verificare questo e che quello che c'è sia conforme al progetto depositato e poi capire come ripartire, parlando con l'ufficio tecnico: alcuni i comuni su questi aspetti hanno idee fantasiose!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.