DETTAGLIO COSTRUTTIVO- Domanda tecnica abbastanza stupida ed ignorante

messaggio inserito martedì 20 marzo 2018 da MARTA

[post n° 407337]

DETTAGLIO COSTRUTTIVO- Domanda tecnica abbastanza stupida ed ignorante

Sono una studentessa al primo anno di architettura e vengo da una formazione classica. Ho un dilemma per un esame.
Devo ridisegnare questo dettaglio costruttivo: https://files.fm/u/bu8cmbm7
Nel file da rivista che ci ha dato il prof il serramento è disegnato diversamente dal file di ridisegno in sezione che ci è stato dato. Ci è pure stato detto che nel file di ridisegno ci potrebbe essere un errore.
Cerco di spiegare il mio dubbio:
- nel file di ridisegno telaio fisso (giallo) e telaio mobile (blue) sono disegnati in modo che il telaio mobile è "sfalsato"verso l'interno.
-nella rivista il telaio mobile è sfalsato verso l'esterno.
è possibile che sia sbagliato quello della rivista???

Non ho capito se quando il dettaglio di un serramento in pianta e sezione il telaio mobile sta sempre internamente rispetto al fisso (oppure in linea con esso, a filo) oppure ci sono casi in cui può esserci telaio mobile verso l'esterno?

ho cercato dettagli ovunque di serramenti in legno e ho trovato anche telaio mobile sfalsato verso l'esterno rispetto a quello fisso

Altra domanda : quando guardo un serramento in pianta e in sezione come riconosco interno ed esterno cioè come è rivolto il serrammento? In sezione di solito lo capisco guardando dove è messo il gocciolatoio (capisco che lì è l'esterno). Ma in pianta come si fa?? dovrei capirlo dalle posizione relative di telaio fisso e mobile??


SCUSATE LA DOMANDA RIDICOLA MA A LEZIONE NON CI SPIEGANO NULLA, DOBBIAMO ARRANGIARCI E IO A VOLTE HO MILLE DUBBI.
GRAZIE A CHI VORRà AIUTARMI.

LINK: https://files.fm/u/bu8cmbm7



:
E' possibile qualunque cosa, purtroppo, io sono serramentista e ne vedo delle belle in merito ai serramenti.
Dunque, detto molto in soldoni: quello disegnato è senz'altro un serramento in legno, che nel file che tu chiami di ridisegno è apribile verso l'interno; nella rivista non vedo benissimo, ma è disegnato come se fosse apribile verso l'esterno.
Entrambi i tipo di apertura sono fattibili tecnicamente, ma visto il contesto è molto probabile che il disegno sbagliato sia quello della rivista; in genere (prova a pensare a casa tua) le finestre di abitazioni e uffici aprono verso l'interno, per una miriade di motivi; invece nelle facciate o in casi particolari è possibile la cosiddetta apertura a sporgere, verso l'esterno, ma in questo edificio, dato che è una scuola, è decisamente poco probabile. Tra l'altro in una delle finestre c'è una inferriata, quindi la finestra non si potrebbe proprio aprire.
Il motivo per cui una rivista pubblica un disegno sbagliato (e soprattutto il disegnatore in primis sbaglia una tale cosa!) non lo voglio nemmeno approfondire, ma purtroppo non mi stupisce.
Per riconoscere l'esterno e l'interno, in assenza di riferimenti, uno dei modi è vedere dove è posizionato il fermavetro: il fermavetro (tranne alcuni casi eccezionali) sta sempre verso l'interno dell'edificio. Noi nei nostri disegni tecnici scriviamo SEMPRE e ben evidente ESTERNO e INTERNO, così come nell'abaco dei serramenti (cioè nella lista delle tipologie, che non sono altro che i prospettini dei serramenti) scriviamo SEMPRE se la vista è esterna o interna. Si evitano un mucchio di fraintendimenti.

Ti consiglio di dare un'occhiata al manuale dell'architetto o a qualche altro manuale di progettazione per farti una infarinatura dell'argomento, la tecnologia in questo campo fa passi da gigante ma i concetti base sono più o meno sempre quelli. Ti consigli anche di studiarti il materiale che puoi scaricare facilmente dai siti di gammisti di serramenti (tipo Schueco, AluK....non so se si possono dire i nomi, ma sono veramente notissimi) per vedere un po' di sezioni tipo.
:
@fulser. Grazie mi hai aiutato davvero molto a fare chiarezza. Anche io avevo pensato che fosse corretto nel ridisegno.
Quindi quando è apribile verso l'interno il telaio mobile va verso l'interno come nel mio ridisegno, giusto? viceversa apribile l'esterno lo vedo sfalsato verso l'esterno? é quel posizionamento, quella "sfalsatura" tra telaio fisso e mobile che mi fa capire l'apertura?
In pianta invece come la capisco?
Sul manuale che ho io i dettagli dei serramenti sono molti grossolani.
Come siti di aziende di serramenti conoscevo Shueco e Palladio.
Sapresti dirmi un'azienda per i serramenti in legno??
Grazie tante ancora.
:
Non è detto che sia sfalsato, la tendenza è anzi quella di fare il più possibile i profili complanari.
Per capire dove è l'interno e l'esterno come ti dicevo la cosa più semplice è vedere dov'è il fermavetro, il senso di apertura lo vedi dalla conformazione del profilo. Va da sé che se il disegno è ad una scala abbastanza grande la sezione del profilo si vede chiaramente quindi si può dedurre come funziona, se la scala è molto piccola evidentemente no (ed in genere nel progetto architettonico è così; per quello sono necessari i dettagli costruttivi con sempre indicato dov'è l'esterno o l'interno, e un abaco dei serramenti con indicato se la vista è esterna o interna).
Nei manuali evidentemente sono molto schematici, ma quello che devi capire è la logica: come si posizionano telaio, apribile, vetro e fermavetro; capito il meccanismo, la cosa diventa semplice.
Produttori di profili in legno non ne conosco direttamente (non sono il mio campo); Palladio produce profili in acciaio e Schueco in alluminio, attenzione che sono prodotti decisamente diversi (ripeto però, la logica di funzionamento è la stessa, quindi scaricati qualche catalogo e prova a vederti le sezioni).
:
Grazie ancora. Mi è chiaro tutto quello che hai scritto. Conosco la differenza tra profili in acciaio e in alluminio.
Appunto perchè ho visto profili complanari non capisco da cosa dipenda lo sfalsamento, da un lato o dall'altro e cosa indichi, mi rimane solo questo come dubbio
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.