Comunicazione ASL per cantiere edile

messaggio inserito giovedì 31 maggio 2018 da risata

[post n° 409620]

Comunicazione ASL per cantiere edile

Salve,
sono una giovane architetta di Roma. Mi sto occupando di una ristrutturazione di un appartamento a Roma. Ho redatto e depositato apposita Cila per inizio lavori (online) segnalando ovviamente la ditta che andava ad eseguire i lavori e verificato il Durc.
Oggi, dopo otto mesi dall'inizio lavori, c'è la necessità di far entrare altre ditte nel cantiere per gli impianti. Scatta quindi l'obbligo di comunicazione alla Asl, (81/08).
Pensavo di fare la comunicazione e poi allegare il tutto sul portale del suet come altri allegati, e non credo ci siano problemi.
La procedura cosi è corretta?

Il problema è che il cliente vorrà fare le procedure per il rimborso dell'agenzia delle entrate, e quindi troveremo date sfasate tra inizio lavori della Cila e comunicazione alla Asl, e date di bonifico dei materiali.
Riuscirà a prendere i rimborsi dall'Ade secondo voi?
:
Sì, non c'è problema. Se l'obbligo di notifica asl sorge solo in un secondo momento, non si può considerare un mancato adempimento.
:
P.S.: non sono "rimborsi" Ade ma detrazioni fiscali
:
ciao, grazie per la risposta. Hai ragione, sono stata imprecisa...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.