494 e DURC

messaggio inserito mercoledì 2 febbraio 2005 da emasalom

emasalom : [post n° 41107]

494 e DURC

Sto per iniziare i lavori di ristrutturazione di un'abitazione unifamiliare. Si tratta di un ampliamento del 20% del volume per adeguamento ai requisiti igienico-sanitari, con risanamento della muratura, sostituzione copertura in amianto. La casa è ad un piano e 55 mq.
Un collega mi ha messo la pulce nell'orecchio sulla necessità di fare il piano di sicurezza e per lo meno far fare il POS all'impresa esecutrice. Il fatto è che il committente ha richiesto i lavori in economia, d'accordo con l'ufficio tecnico del Comune che non si è ancora aggiornato alle recenti disposizioni (ebbene si, è così!).
Ho contattato l'ufficio tecnico comunale per consigliarmi e, il responsabile mi ha risposto che il tipo di intervento non rientra nell'obbligo della 494, per il fatto che non metteremo ponteggi oltre una certa altezza, che non occuperemo suolo pubblico...il comune inoltre non è ancora adeguato...
A questo punto, come mi devo comportare? Come direttore dei lavori cosa mi conviene fare? Sono alla prima esperienza di questo tipo e ho un po' di paura!
Se non sono stata chiara, non mi infamate!
delli :
amianto... parola pericolosa: attenzione che la rimozione va fatta fare da ditta autorizzata dall'asl che abbia certi requisiti...

bye bye
gg :
... e poi con la sicurezza non c'entra il Comune, ma la ASL, e gli ispettori del lavoro.
In ogni caso, non è che se non c'è un ponteggio non si fa il PSC (chi è che ti ha detto una cosa del genere)....
Se ci sono più "imprese" che lavorano potresti aver bisogno di un piano di coordinamento. Se ci sono lavorazioni pericolose, potrebbe esserci bisogno di un piano di sicurezza. Se l'impresa fa il POS ci deve essere qualcuno che faccia il Piano di Sicurezza.
Insomma: datti una bella occhiata alla legge, e non ti fidare dei "sentito dire".
emasalom :
infatti ho avuto questi dubbi...il fatto è che abbiamo già dato l'inizio lavori e che non si è parlato di imprese ma di lavori in economia, visto che è ancora accettato dal Comune.
A questo punto, a lavori già iniziati (ma in effetti non sono ancora iniziati), si può ancora risolvere qualcosa?
Per quanto riguarda la copertura in amianto, sicuramente ci si rivolgerà all'ASL.
Sono ignorante in materia ma avrei dovuto mandare comunicazione all'ASL e all'ispettorato del lavoro anche in assenza di piano della sicurezza?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.