Aprire un'attività commerciale senza agibilità

messaggio inserito venerdì 5 ottobre 2018 da charrier.web

[post n° 413426]

Aprire un'attività commerciale senza agibilità

Buongiorno a tutti,
mi trovo a redigere la pratica Suap per l'apertura di un locale di somministrazione alimenti e bevande di tipo 1 con vendita all'ingrosso di birra. I locali sono situati al piano terra di un immobile costruito ante 67 nel centro storico del paese. Il mio cliente ha preso i locali in affitto ed i proprietari hanno realizzato con un altro tecnico il servizio igienico per disabili e una parete divisoria necessaria all'attività. Ad oggi non hanno ancora fornito le conformità degli impianti (idrico ed elettrico > 6kw) ne l'agibilità dell'immobile. Il mio dubbio riguarda proprio l'agibilità. Essendo un immobile ante '67 è esonerato dall'avere il certiifcato/attestazione dell'agibilità pur essendo un locale commerciale con affluenza di pubblico?
:
Che io sappia no. Mi sono occupata di diversi immobili con queste caratteristiche e mi è stata comunque richiesta l'agibilità.
:
Concordo con desnip; anche a me è stata sempre richiesta l'agibilità.
Anzi per essere precisi nel tuo caso il tecnico precedente avrebbe dovuto fare la chiusura dei lavori, la variazione catastale (avendo realizzato nuove pareti divisorie) e la segnalazione certificata di agibilità completa anche del certificato di conformità degli impianti. Cose che comunque potresti fare anche tu qualora il cliente sia d'accordo.
:
Grazie mille per i vostri commenti. Concordo con Arch*C sull'iter della pratica fatta dall'altro tecnico e su conformità e agibilità. Ho già avvisato il mio cliente ed i proprietari assicurano che faranno fare tutto al loro tecnico...grazie ancora per le vostre risposte!
:
Sì, infatti in merito a chi deve farlo concordo anch'io sul fatto che debba occuparsene il proprietario.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.