Destinazuone d'uso di un seminterrato

messaggio inserito domenica 14 ottobre 2018 da Ar.Victor

[post n° 413747]

Destinazuone d'uso di un seminterrato

Ciao a tutti, sono alle prime armi e vorrei un consiglio. Mi sto occupando qui a Milano di un cambio di destinazione d'uso di un seminterrato da magazzino a residenziale. Ho già fatto tutte le indagini del caso controllando la fattibilità nel PGT e della nuova delibera del 2017 sui seminterrati, il cambio lo posso fare. Ma il mio dubbio è sulla procedura da seguire, non riesco a trovare ne a capire da dove iniziare. Cioè devo iniziare dalla scia, agibilità e catasto, non dovrei fare anche una richiesta in urbanistica?? Oppure sapete che tipo di richiesta si debba fare?
Potete aiutarmi a capire?
Vi siete già imbattuti in qualcosa del genere?
Grazie a tutti.
:
Che significa "richiesta in urbanistica"? Scia e agibilità sono già pratiche urbanistiche.
:
Desnip, da quel che leggo sembra ci si riferisca alla consueta confusione tra destinazione d'uso edilizia e destinazione di zona urbanistica. Victor, vedi questa discussione:
[post n° 413679]
:
Prima di tutto grazie per la risposta.
Si intendevo dire se c'è una pratica particolare da seguire oltre all'eventuale scia. Cmq da quanto ho capito dovrei richiedere un permesso di costruire, visto che la destinazione è completamente diversa a livello urbanistico.
:
Sul piano edilizio si tratta di un mutamento di destinazione d'uso urbanisticamente rilevante (v. art. 23-ter del DPR 380/2001), ovverosia un cambio alla destinazione d'uso dei locali con incidenza sul carico urbanistico.
Sul piano urbanistico, "variazione" significa invece "variante allo strumento urbanistico generale", e immagino non sia questo il caso.
:
Grazie arch_mb per la risposta.
Avevo gia letto questa discussione, l'unico dubbio che avevo è se esisteva una pratica particolare dedicata a questo tipo di intervento. Ma studiando un pó ho capito che non c'è, una procedura particolare. Basta fare un permesso a costruire visto che bisogna fare lavori per poter rientrare nella normativa. Se non ci fossero stati lavori da eseguire o se la destinazione fosse stata della stessa famiglia bastava una scia. Confermi? O non ho capito nulla!
:
In soldoni, confermo. I procedimenti sono tipici, e sono PdC, SCIA alternativa, SCIA, CILA. In uno di questi, a seconda del tuo particolare caso, si fa rientrare l'istanza; ma trovi tutto nel DPR 380. Se hai dubbi può essere d'aiuto la tabella A allegata al D.Lgs. 222/2016. Buon lavoro
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.