Ritardi nei lavori

messaggio inserito sabato 24 novembre 2018 da Shrike

[post n° 415213]

Ritardi nei lavori

Buongiorno, mi rivolgo a voi per un consiglio.
Ho acquistato a Febbraio del 2018 una casa in campagna che era già stata ristrutturata nel 2000. Gli unici lavori da fare per renderla abitabile erano l'installazione di tubi per il riscaldamento per mettere caldaia e termosifoni perché precedentemente c'erano dei termoconvettori; l'impianto idraulico ed elettrico andavano solo verificati, installati alcuni frutti, messe delle porte interne e poco altro.

Il tutto da far rientrare nella fattispecie di manutenzione straordinaria per poter accedere alle detrazioni di legge.

Verso Aprile contatto un architetto e gli spiego le mie necessità, a metà giugno do la mia disponibilità a partire dato che venivo in affitto vicino a quella casa e potevo portare un po' di materiale dalla vecchia casa alla nuova, seguire meglio quel che ci sarebbe stato da fare ecc.

L'architetto convoca ditte della zona che conosceva che mi fanno dei preventivi che io accetto.

Da quel momento cominciano i problemi: quando contatto l'architetto per chiedere speigazioni su documentazioni, consigli o chiarimenti l'architetto non mi risponde se non dopo diverse telefonate o messaggi, premesso che l'ho chamato poche volte.

Passa l'estate e i lavori non partono; a fine Agosto mi dice che si partirà a metà Settembre.

Siamo alla fine di Novembre e ho saputo dall'idraulico che andrò a fare il lavoro in questi giorni, si tratta di due giorni di lavoro circa ma l'ho saputo da lui e non dall'architetto che non si è fatto più sentire.

Sui tempi almeno indicativi non si sa niente, la sensazione precisa è che abbia preso il lavoro sottogamba come riempitivo.

Sono passati 5 mesi per un lavoro di massimo una settimana che, come direttore dei lavori dovrebbe almeno coordinare lui e non ho certezza di nulla mentre si avvicinano le scadenze, devo cercare di pagare entro Dicembre per non perdere la prima rata della detrazione aGiugno, la tinta alle pareti, mi ha scitto su Whatsapp, "in teoria" verrà data alla metà di Dicembre, devo organizzare un trasloco praticamente sotto Natale, ho dovuto aspettare a ordinare la cucina, i mobili e il resto.

All'Ordine degli Architetti della mia città mi hanno detto che si puo' fare poco, dato che non esiste nemmeno un disciplinare scritto, al massimo posso segnalare la cosa e potrebbe ricevere una sanzione di sospensione.

Mi hanno comunque detto che per legge lui era obbligato a redigere un disciplinare d'incarico.

Che strumenti ho a disposizione nel caso la situazione continuasse su questa strada per rivalermi eventualmente su un esito negativo (che temo) sui lavori?

Sono piuttosto esasperato perché non ha tenuto sotto controllo i tempi e non mi ha nemmeno avvisato della possibilità di una dilatazione degli stessi, nel qual caso avrei potuto decidere di avvalermi di altre ditte, devo coordinare tutto quel che c'è da fare in pochi giorni.

Che consigliate?
Grazie
:
Buongiorno,
cerchi in tutti i modi di entrare in contatto con l'architetto e chiarire la situazione. Se l'architetto ha davvero preso l'incarico come ripiego, dovrebbe essere chiaro e dire che non ha tempo. Non abbia timore a spiegare anche via mail all'architetto la sua situazione, in altre parole lo metta alle strette. Dopodiché valuti se è il caso di sollevare l'architetto dall'incarico affidatogli (non so però con quali modalità farlo). Tuttavia non avendo un disciplinare, credo sia piuttosto semplice.
Poi cerchi un altro professionista più serio.
:
Scriva a questo architetto con un ordine perentorio, del tipo: " la diffido a proseguire i lavori in tempi congrui ... le rammento che non ha redatto un regolare disciplinare di incarico e che questo può farle incorrere in una sanzione disciplinare da parte del l'ordine degli architetti... " le dia un termine di per esempio 1 settimana per stilare un cronoprogramma e per inviarglielo, così che possa capire quando vorrebbe concludere i lavori. Poi appena sfora il cronoprogramma le invia una nuova diffida e va avanti così fino alla fine. Questo perchè il suo tecnico e lei non avete preparato un foglio A4 (disciplianre ovvero un contratto) in cui prima di cominciare stabilivate tempi e modi. Veda quanto è importante mettere tutto sempre sulla carta!
:
Un off topic (visto che sull'architetto le hanno risposto sia i colleghi che l'Oridne):
"Il tutto da far rientrare nella fattispecie di manutenzione straordinaria per poter accedere alle detrazioni di legge."
Non è che determinati lavori si "fanno rientrare" nella m.s. per avere le detrazioni. O sono m.s. (e quindi detraibili) o non lo sono (e quindi non sono detraibili).
:
Grazie, avevo pensato appunto di verificare con l'Ordine della mia città quali diritti e doveri intercorrono in un caso in cui non ci sia un disciplinare.

Sembra che questa situazione sia pià frequente di quanto risulti a loro (da quel che mi ha detto l'architetto dell'Ordine che si occupa di tali questioni) e questo solo perché la cosa non viene segnalata all'Ordine.
:
Ha ragione, mi sono fidato e ho fatto male.
:
Commento inutilmente polemico dato che è evidente che "il tutto da far rientrare ecc." non è un escamotage come lei sembra presupporre ma lo stato dei fatti. Pensavo fosse chiaro, è una forma della lingua italiana abbastanza consueta.

Inoltre non c'è nessun off topic visto che il messaggio è stato inserito all'interno di "consigli" e ho verificato prima di inserire che ci fossero altre richieste di committenti su problemi con architetto o comunque richieste.

:
L'off topic lo riferivo al mio commento... :-) Se invece di rispondermi in maniera piccata, avesse letto con più attenzione se ne sarebbe reso conto.
Cmq il "tutto da far rientrare" è una forma della lingua italiana, ovviamente, ma significa esattamente quello che ho capito io, quindi è lei che non si è espresso bene.
:
Non è che non mi sono espresso bene, è che lei che non ha letto bene: gli interventi sono descritti in maniera chiara e si tratta di interventi di manutenzione straordinaria.
Quindi tutto il suo intervento è off topic.
Si riguardi.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.