Responsabilità sicurezza

messaggio inserito sabato 4 maggio 2019 da Silvia

[post n° 420971]

Responsabilità sicurezza

Buongiorno a tutti,
mi scuso a priori se la mia domanda è ovvia, ma non mi occupo di sicurezza.
Un mio cliente ha recentemente venduto un'attività commerciale, rimanendo però proprietario dei muri in cui questa attività ha sede. Nel rogito ha dato il nulla osta a lavori di ristrutturazione, che i nuovi gestori svolgeranno.
Vorrei sapere se il mio cliente avrà delle responsabilità in materia di sicurezza in cantiere o se, compilando opportuna procura all'esecuzione dei lavori a favore del nuovo gestore, quest'ultimo diventa committente di fatto, con conseguenti responsabilità in materia di sicurezza.
Grazie molte a chi vorrà rispondermi!
:
Il committente è chi firma la pratica edilizia da presentare in Comune per autorizzare i lavori ossia, come mi pare di aver capito, il nuovo gestore dell'attività commerciale.
Aggiungo che, in caso di nomina di un Responsabile dei Lavori (figura non obbligatoria), il committente viene comunque esonerato da qualsiasi responsabilità in materia di sicurezza.
:
Grazie mille, era quel che pensavo, ma volevo esserne certa.
Grazie
:
Solo per la precisione: anche nominando un responsabile per la sicurezza, il committente non viene del tutto esonerato.
Detto ciò, comunque, per la domanda di Silvia resta il fatto che il suo cliente non è committente dei lavori e quindi non ha resposabilità.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.