apertura porte su pannelli prefabbricati portanti

messaggio inserito sabato 4 maggio 2019 da Angie

[post n° 420980]

apertura porte su pannelli prefabbricati portanti

Ciao a tutti,
un mio cliente ha acquistato una residenza popolare degli anni 60, realizzata interamente in pannelli prefabbricati portanti.
Un comunicato del condominio dichiara il divieto tassativo di abbattere una qualsiasi parete. Nel caso di apertura di nuovi varchi interni, di attestarsi sui 70 cm di luce netta max.

Il mio cliente vorrebbe allargare le porte esistenti di 15 cm (da 65cm a 80cm).
(A voce) l'amministratore ha comunicato che 15 cm rientrano nei 70 cm max disponibili di ampliamento, quindi sarebbe perfettamente in regola [purtroppo questa situazione non viene descritta nel comunicato].

DOMANDA
Io sono un architetto, e il cliente (as always) va molto al risparmio, tanto da non volermi pagare DL ma solo la pratica. A livello normativo, una tale operazione comporta una SCIA? La presenza di uno strutturista+DL che sappia attestare calcoli statici ecc.? O in realtà è una situazione abbastanza comune e basta rimanere nei parametri indicati dal condominio?

Grazie mille in anticipo
:
Trattandosi di un intervento su elementi portanti, la nomina di un DL è obbligatoria mentre sarà necessario l'ausilio di uno strutturista se non ritieni di avere le competenze per effettuare le verifiche statiche (e relativi calcoli) necessarie.
In merito alla pratica edilizia, potrebbe essere sufficiente una SCIA ma devi verificare in Comune.
:
Grazie Gioma, gentilissimo!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.