ASL e CILA

messaggio inserito giovedì 25 luglio 2019 da Giovanni

Giovanni : [post n° 423451]

ASL e CILA

Buonasera, mi sto occupando di una ristrutturazione straordinaria, nel comune di Roma municipio XXV.
E' stata depositata una CILA, con una unica impresa, quindi senza necessita' di comunicazione ASL.
I lavori sono iniziati ed ora sono subentrate ulteriori imprese che si aggiungono alla precedente per la posa di pavimenti e per alcune finiture.
Per la comunicazione alla ASL come devo procedere? E' necessario modificare la comunicazione telematica della cila se si come? Non mi risulta si possa fare una variante, andrebbe quindi ridepositata, pur non essendoci varianti di progetto?

Grazie mille
Albo :
Non opero a Roma ma la procedura dovrebbe essere simile.
Fai invio della notifica alla Asl di competenza, nomini Cse che redige il Psc dal momento della sua nomina.
Poi fai una comunicazione del professionista come integrazione documentale alla Cila (di solito i comuni predispongono una modulistica per cambio impresa) nel quale alleghi copia della la notifica inviata alla Asl.
desnip :
Guarda, ormai mi sono abituata ai clienti che parlano di "ristrutturazione straordinaria", ma dai tecnici nun se po' sentì... Esiste la "ristrutturazione edilizia" oppure la "manutenzione straordinaria".
Giovanni :
si hai ragione, mea culpa, mea culpa, me ne sono accorto dopo...era un refuso nella battitura... ma sapresti rispondere al quesito? Grazie
desnip :
E' valido il consiglio di Albo. La comunicazione Asl va fatta nel momento in cui le imprese diventano almeno due.
Per la Cila, se dal punto di vista telematico non c'è modo di integrare la pratica, fallo con procedura cartacea.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.