responsabilità del d.l. per posa in opera non corretta

messaggio inserito martedì 12 novembre 2019 da buby

[post n° 426493]

responsabilità del d.l. per posa in opera non corretta

buonasera
mi sono occupato della progettazione e d.l. per la ristrutturazione di un appartamento nel quale ho fatto realizzare due bagni con pavimento e rivestimento in grès di grande formato. il sottofondo , è costituito da massetto autolivellante "FE 80 termico " di Knauf.
ora, trattandosi di anidritico, il posatore avrebbe dovuto primerizzare il sottofondo prima della posa , ragion per cui a distanza di circa un anno , il pavimento si sta staccando.(il riv. chiaramente, no )
le responsabilità , in questo caso, ricadono sulla ditta appaltatrice o sul direttore dei lavori ?
chiedo gentilmente consiglio
GRAZIE
:
Ti consiglio di leggere quest'articolo:
https://www.legislazionetecnica.it/5448679/news-edilizia-appalti-pro…
:
tengo conto, grazie
:
anche se , nel caso in questione, si tratta di difetti consistenti nell'errata contabilizzazione e cattivo funzionamento della fossa biologica , imputabili sicuramente ad una poco corretta progettazione. nel mio caso , credo che la ditta che si è occupata della posa in opera di pavimenti , dovendo fornire un lavoro "a regola d'arte" ,dovrebbe essa stessa documentarsi sul materiale (in questo caso il collante) idoneo al sottofondo.
:
nel capitolato dei lavori tu hai specificato la fase della primerizzazione? se sì, sei a posto, in caso contrario è difficile dimostrare la tua mancanza di responsabiltà perchè la ditta esegue quanto previsto da esecutivo e capitolato
:
non è stato redatto un capitolato
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.