Permesso di Costruire in Sanatoria e atto compravendita

messaggio inserito martedì 31 marzo 2020 da chiara

chiara : [post n° 430515]

Permesso di Costruire in Sanatoria e atto compravendita

Buongiorno a tutti,
avrei bisogno di un vs consiglio in merito ad una richiesta di PdC in sanatoria con termini per il rilascio in scadenza il 22 Aprile 2020, che preclude la stipula di un atto di compravendita, mi spiego meglio: un mio carissimo amico, a cui ho accettato di seguire i lavori di ristrutturazione post-acquisto, ha firmato tempo addietro un contratto preliminare di compravendita per l'acquisto di un appartamento fatto salvo scoprire, qualche giorno dopo, di una serie di irregolarità tra il progetto realizzato in comune e quanto realizzato (ha chiesto il mio aiuto una volta avuta questa "sorpresina", ma ormai il contratto era firmato; tralascio ogni eventuale commento sull'incompetenza dell'agente immobiliare, che in vent'anni di attività ha candidamente ammesso di non aver mai fatto una richiesta di accesso agli atti!).
L'attuale proprietario di casa ha incaricato un geometra di fiducia che ha provveduto, in tempi biblici, a presentare il permesso di costruire in sanatoria per sanare il tutto: il comune dov'è stata presentata la domanda sta, ad oggi, rilasciando permessi di costruire relativi agli anni 2017-2018; alla luce di ciò, reputo si arriverà al 22 Aprile con un nulla di fatto che, trattandosi di una sanatoria, equivarrà ad un silenzio-diniego ed alla risoluzione del contratto preliminare di compravendita.
Vorrei un consiglio su come comportarmi in questa situazione: la mia intenzione è quella di far presentare al geometra (in quanto la pratica è stata presentata da lui) una diffida al comune con la richiesta di avere una risposta entro i termini stabiliti (cosa che ho fatto in alcune occasione con dei pareri ad enti terzi, e che in quei casi si è sempre rivelata efficace); secondo voi è fattibile come cosa? O sarebbe meglio perseguire un'altra strada?
Vi ringrazio!
d.n.a. :
il d.l. 18 del marzo 2020, ha prorogato, tutti gli atti, permessi ecc in scadenza al 15 giugno 2020.
detto che se stanno rilasciando pdc del 2018, dubito che al 15 giugno rilascino il tuo.
Detto che il preliminare non è piu valido, quindi potrebbe pure rescindere dal contratto, altre strade, oltre a sollecitare il rilascio non ce ne sono.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.