Scala ferro battuto

messaggio inserito mercoledì 22 aprile 2020 da Laurafra18

[post n° 431379]

Scala ferro battuto

Buonasera.dopo la ristrutturazione della casa ho realizzato una scala in ferro battuto che collega il balcone della cucina al giardino di mia proprietà.mi era stato consigliato di nn farla in muratura proprio per non doverla dichiarare come variazione catastale.il perito che e’ venuto a fare il sopralluogo per la surroga del mutuo durante la visita dell’immobile nn mi ha detto nulla ma oggi mi è arrivata una mail dalla banca che dice che esiste questa scala e che “ Per procedere è necessario che il cliente incarichi un tecnico che provveda a presentare le opportune pratiche edilizie e catastali in aggiornamento”
Chi ha ragione?l’architetto che mi ha consigliato la scala in ferro o l’architetto che ha fatto la perizia?
Come devo comportarmi?Grazie!
:
Una scala è una scala, ferro o muratura. Se c’è deve essere rappresentata.
:
La scala, deve essere rappresentata sulle planimetrie catastali, ma non solo, alla sua realizzazione dovrebbe corrispondere una pratica edilizia che ne "ufficializzi" urbanisticamente l'esistenza (nel suo caso, poteva essere inclusa in una variante in corso d'opera o finale), diversamente, con buona probabilità, si può definire abuso ed in quanto tale , se possibile, deve essere oggetto di sanatoria.
:
Grazie mille del chiarimento.e’ una procedura semplice,veloce?spero non sia molto costosa...incarico quindi l’architetto che all’epoca si occupo della ristrutturazione...grazie ancora del chiarimento!
:
Sulla non onerosità ho qualche dubbio francamente. E' un titolo che tecnicamente andrebbe in sanatoria con tutte le limitazioni e gli oneri, eventuali, del caso.
:
"incarico quindi l’architetto che all’epoca si occupo della ristrutturazione"... Chi quello che all'epoca le disse che non andava dichiarata perché era in ferro?
Allora ve le cercate le rogne!
:
ponteggi, forse vuole incaricare proprio lui per fargli rimediare all'errore fatto a suo tempo...
:
@desnip
ok, ma dovrebbe non pagarlo e fargli pure pagare la sanzione per la sanatoria.
:
@archFish, magari si potesse, sai le teste che salterebbero?
Secondo me il suddetto verrà richiamato invece perché ha la fama di quello che riesce a trovare sempre un "escamotage"
:
@ponteggiroma
l'ho sempre pensato, io non sono certo un fenomeno e men che meno un'archistar, ma se il sistema fosse quantomeno meritocratico ed onesto, di certo non avrei il problema di arrivare a fine mese per la troppa concorrenza
:
Io penso che la risposta sia la prima che hai detto, ArchiFish.
Secondo me vuole richiamarlo per non pagarlo, visto che ha combinato il guaio. Poi lui rifiuterà e lei andrà da un altro.
:
Buongiorno.ho letto i vostri messaggi con interesse e ho tratto le mie conclusioni.vorrei precisare che nn cercavo di fregare nessuno in quanto le variazioni che ho fatto in sede di ristrutturazione sono state dichiarate regolarmente e ora mi mangio le mani perché,se avessi avuto un diverso consigliere,ora nn avrei questo gran casino...ho sentito un nuovo architetto a cui affidare il tutto.secondo lui si fa prima a dissaldare e poi a risaldare la scala...sarà la giusta soluzione?incrocio le dita e attendo i vostri commenti!
:
Quindi, se ho ben capito, il nuovo "illuminato" consigliere, suggerisce di far sparire temporaneamente l'abuso e poi ripristinarlo, quando si saranno calmate le acque?
Così l'abuso rimane ed in futuro, per ragioni attualmente imponderabili, si ripresenterà la problematica. E la povera scala verrà nuovamente fatta sparire e riapparire secondo comodo.
Magari, forse, spero, ho frainteso. Non serve cercare tecnici che risolavano il problema, se il problema non si vuole realmente risolverlo, ma farlo "sparire".
:
@laurafra18 non possiamo rispondere alla sua domanda. Un ripristino dello stato dei luoghi è sempre possibile ma segue un determinato iter, tenga conto che c'è un atto che certifica l'abuso (la perizia del tecnico bancario) quindi si, tutto si può fare ma occhio.
:
ahahahaha non ci credo.
:
Perfetto,grazie mille!
:
@ArchiFish: io credo di aver capito diversamente. Si toglie la scala e poi si presenta una pratica per metterla, senza pagare la sanzione...
:
@desnip
Ci sta anche la tua interpretazione, soprattutto come consiglio professionale di un tecnico che vuol dare un colpo al cerchio ed uno alla botte (ovvero soddisfare la committenza, senza lasciar traccia di situazioni abusive irrisolte). Chiedo scusa, la reclusione mi sta atrofizzando il cervello, ma soprattutto mi impedisce di trovare interpretazioni positive dell'operato dell'umanità. Pensare male è peccato, si dice, ma spesso ci si prende. Io forse esagero nel pensare male.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.