Regolarizzazione locale

messaggio inserito mercoledì 13 maggio 2020 da Paolo

Paolo : [post n° 432168]

Regolarizzazione locale

Salve a tutti, come posso regolarizzare una stanza all'ultimo piano, di altezza 2,40, che non risulta nel progetto dell'immobile depositato al comune all'epoca della concessione edilizia? Progetto depositato nel 1970, sicuramente quella stanza è stata fatta contemporaneamente alla costruzione dell'immobile solo che non è stato inserita nel progetto
Grazie
ponteggiroma :
prova a contattare un tecnico (arch. ing. geom. per. industr. ecc...)
Paolo :
lo sono, ma non ne ho mai fatte in quanto sono neoabilitato. Mi serviva un consiglio proprio per questo, altrimenti non chiedevo, altrimenti non si chiamava "ho bisogno di un consiglio"
unfor :
mah... ti consiglio di passare l'incarico a un tecnico esperto.
Paolo :
per verificare la conformità al 1970 como potrei procedere?
ponteggiroma :
allora Paolo, non voglio metterla sul polemico, ma le seguenti considerazioni vengono spontaneamente leggendoti:
Se intuissi almeno lontanamente di che tipologia di problematica stai approcciando dovresti immaginare che non ti puoi attendere una risposta sensata a questa domanda ponendola in questi termini. A maggior ragione se posti su un forum dove si può solo scrivere e non parlare o verificare i documenti presenti ed avendo a che fare con interlocutori che non conoscono la normativa comunale dove operi tu, ne tanto meno la zona e i tipi di vincoli che vigono sull'immobile.
Pertanto rinnovo il mio invito integrandolo con quanto esposto giustamente da unfor.
unfor :
Senza polemica anche da parte mia, ma credo sia la cosa migliore condividere l'incarico con un tecnico più esperto. Una sanatoria non è una pratica da prendere alla leggera.
archspf :
Pur concordando apertamente con i consigli dei colleghi per la delicatezza del tema e l'impossibilità, certamente, di essere tratta a suon di post su un forum, voglio comunque dare un "indizio":
qualora l'intervento fosse stato autorizzabile all'epoca dell'abuso e, qualora gli attuali strumenti urbanistici lo consentano, sarebbe teoricamente possibile il ricordo al dispositivo dell'accertamento di conformità, secondo gli artt. 36 e 37 del DPR 380/2001.
Paolo :
Infatti il mio problema è capire se l'intervento era autorizzabile all'epoca, e volevo un consiglio su come fare per capire ciò... Una strada.. Un qualcosa per capire come procedere in tal senso. Forse mi ero spiegato male
delli :
a parte quanto già detto dai colleghi, leggendo il tuo intervento mi vengono due domande:
1) il locale "stanza" si configura come ampliamento volumetrico oppure ricavato all'interno del volume precedente?
nel primo caso potrebbe essere più semplice... nel secondo caso la conformità "ieri e oggi" potrebbe essere più complicata. per "oggi" verifica definizione urbanistica del volume e indici della zona. per "ieri" dovresti verificare se nella prima pratica c'erano dei calcoli con verifiche volumetriche e se avanzava volume
2) altro dubbio: altezza locale 240 direi che, salvo uteriori verifiche, dubito tu possa sanarlo come locale abitabile tipo camera o soggiorno...
bye
elpianificator :
che poi dipende anche cosa si intende per stanza ...se per esempio è un sottotetto non abitabile e non raggiungibile poteva anche tranquillamente non essere disegnato in pianta nel progetto in comune e tantomeno in catasto e quindi non è neanche abusivo...potresti semplicemente vederlo in eventuali sezioni...nessuno è obbligato a disegnare nelle piante i sottotetti, se non raggiungibili.
Paolo :
è un ampliamento volumetrico, ed è raggiungibile dalla scala interna dell'immobile. Due livelli piu questa stanza al terzo.
archspf :
"Infatti il mio problema è capire se l'intervento era autorizzabile all'epoca, e volevo un consiglio su come fare per capire ciò..."

Un modo è reperire intanto il progetto originario in cui, con molta probabilità all'interno dell'elaborato grafico è contenuta la "tabella" dei parametri urbanistici (prg con norme tecniche, zona omogenea, sottozona, lotto minimo, indici ecc.), ed edilizi (altezze massime, superfici, volumi ecc.) dai quali sarebbe già possibile dedurre se all'epoca l'ampliamento sarebbe stato autorizzabile, confrontando progetto e stato di fatto: in ogni caso è certamente possibile recarsi all'U.T. per visionare i vecchi piani e regolamenti.
Per lo stato attuale non credo ci sia da aggiungere qualcosa.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.