Utilizzo esclusivo bene comune non censibile

messaggio inserito lunedì 6 luglio 2020 da Derred

[post n° 434130]

Utilizzo esclusivo bene comune non censibile

Salve, vorrei sottoporre il caso di uno stabile a due piani, con appartamenti (uno per ogni piano) appartenenti a due diversi proprietari.
I due proprietari, di comune accordo, vorrebbero inglobare, nel rispettivo appartamento, parte del corridoio di distribuzione (BCNC) collegato al vano scala, in modo da allargare ogni appartamento di circa 4 mq.
E' possibile procedere direttamente alle variazioni catastali, riducendo il BCNC ed attribuendo il relativo spazio agli appartamenti?
E' sufficiente una scrittura privata tra i due proprietari? Oppure bisogna rivolgersi ad un notaio?
Grazie
:
A parte il fatto che l'operazione comporta, da come interpreto, un aumento di SUL per ogni appartamento e quindi va primariamente verificato se fattibile urbanisticamente, credo che la fattispecie non possa non dipendere da una scrittura notarile, in quanto vano scala e distribuzione sono appartenenti al "condominio" anche se costituito da soli due proprietari.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.