chiusura finestrone con muro interno

messaggio inserito venerdì 17 luglio 2020 da presenTE

[post n° 434556]

chiusura finestrone con muro interno

circa 40 anni fa mio padre aveva chiuso uno dei due finestroni presenti in camera con parete in muro dall'interno lasciando intatte le persiane esterne per avere una parete interna utilizzabile. Oggi che ho ereditato l'appartamento devo presentare qualcosa al mio Comune in provincia d'Ancona? Grazie per la risposta.
:
Deve incaricare un tecnico di verificare se è possibile sanare l'intervento.
Murare una finestra vuol dire modificare i RAI della stanza. Se i valori minimi previsti dal REC non fossero rispettati, bisognerebbe ripristinare lo status quo ante.
:
Trattasi di abuso edilizio, inquadrabile nella fattispecie di opere che interessano i prospetti e che potrebbero riguardare anche le destinazioni se, come già indicato dal collega, manca il rispetto dei parametri igienico-sanitari.
Per addivenire ad una soluzione è fondamentale incaricare un tecnico abilitato che, verificata la situazione, sarà in grado di definire l'attuabilità dell'art. 36 del DPR 380/2001 (accertamento conformità), per la richiesta di un permesso in Sanatoria. Diversamente si prefigura la necessità della messa in pristino dei luoghi in base alla situazione pregressa.

Rimango disponibile per ulteriori chiarimenti: email
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.