Perugia

messaggio inserito mercoledì 22 luglio 2020 da EA

[post n° 434692]

Perugia

Buongiorno,

due proprietari di una bifamiliare con giardino in comune, hanno deciso ora di dividerlo.
Uno dei due tuttavia non accetta di metterci una recinzione, vorrebbe solo dividerlo formalmente.
Mi servirebbe la vostra consulenza su due aspetti:
Se si procedesse alla sola divisione formale, sarebbe possibile in un secondo momento dividerla con recinzione sul confine senza approvazione di entrambi i proprietari?
La villa non è simmetrica, una parte ha una finestra che "guarda" nell'altra. La finestra è posta ad un metro circa dal futuro confine. La presenza della finestra introduce vincoli sulla posizione della recinzione (ad esempio deve stare a 2 metri dalla finestra), oppure si può sempre porre sul confine?
Grazie infinite.
:
Il diritto di recintare la proprietà è precetto assoluto del codice civile (estrinsecazione lecita dello "jus excludendi"; 832 e 841 C.C.) non rileva infatti che uno dei due si opponga, dal momento che accetta di dividere formalmente.
La finestra non è l'elemento che determina di per sè la ricerca del limite, quanto il fabbricato stesso che deve avere distanza dal confine secondo i regolamenti vigenti.
:
La ringrazio molto!
Avrei bisogno di delucidazioni riguardo il secondo punto.
E' una bifamiliare con una parete comune, il confine di divisione delle due proprietà verrà posto come prolungamento ideale della parete dividente, classico delle bifamiliari.
La finestra si trova su una rientranza, non sulla parete dividente a circa un metro.
In questo caso vede problemi nel porre la recinzione sul confine, ovvero in proseguimento della parete dividente?
Grazie infinite.
:
Deve far valutare la situazione da un tecnico locale.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.