Stima immobiliare

messaggio inserito venerdì 9 ottobre 2020 da Vero

[post n° 438002]

Stima immobiliare

Ho avuto incarico di redigere stima immobiliare per un appartamenti in un condominio. Questo per passaggio di proprietà padre/ figlia. Procederò secondo metodo diretto di comparazione e metodo indiretto di capitalizzazione. Per quanto riguarda la conformità urbanistica voi comprendete tale verifica nella stima? In caso contrario mi sembra corretto inserire nella perizia la dicitura che tale verifica non sia stata richiesta e che la stima è valida nel caso di assenza di abusi. Qualcuno sa consigliarmi come si è comportato in situazioni passate?
:
Una stima non può prescindere da una verifica della regolarità urbanistica che fa parte integrante dell'elaborato, in particolare è necessario effettuare una "due diligence", mentre per la stima vera e propria, nel caso specifico, conviene usare la comparazione con il metodo MCA
:
Grazie mille per la preziosa risposta. Approfitto per chiedere un consiglio in merito alla parcella. L'immobile è di circa 140 mq, considerando anche la verifica urbanistica come quantificheresti la parcella? Sempre percentuale sull'importo o fisso comprensivo anche di verifica?
:
puoi usare le tabelle del DM 182 del 2002 in percentuale sul valore stimato. Sono quelle che si usano per le stime dei tribunali
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.