Superbonus 110% prezzi computi e impresa

messaggio inserito giovedì 5 novembre 2020 da MircoTermotecnico

[post n° 439117]

Superbonus 110% prezzi computi e impresa

Salve a tutti..volevo chiedere un chiarimento per questo "benedetto" superbonus! Computi metrici ed asseverazione finale.
Vediamo se ho capito bene la procedura: Eseguo computo metrico estimativo per le opere trainanti+trainati e quadro economico (comprensivo di spese tecniche,iva,ecc) ed ho la cifra con la quale il committente richiede prestito ponte in banca (o paga di tasca propria). L impresa su questo computo metrico (senza prezzi) fa la sua offerta e realizza i lavori. In fase d asseverazione finale io metto i prezzi dell impresa (ovviamente devono essere piu bassi del mio computo metrico estimativo e dei massimali per ciascun intervento)..tutto corretto??
Ho un altra domanda che mi circola in testa: l impresa sa i valori massimi (es. Cappotto 150 €/m2) che sono stati fissati ed ovviamente sparerà alto (ad es. 147 €/m2)...come posso NON asseverare questo prezzo? Sapendo che è un prezzo completamente fuori mercato (troppo alto) per un cappotto in EPS ?!
Grazie a tutti.
Ciao
:
Potrai giustificare il fatto che è troppo alto, basandoti sui prezzi contneuti nel prezzario regionale o, in mancanza, dalla tua analisi prezzi.
:
Semplicemente perchè l'impresa potrà fare dei prezzi solo inferiori a quelli da computo e non in base ai massimali dell'Allegato I che, invece, non riguardano i casi comuni ma solo quando l'intervento (quasi esclusivamente trainato) non necessiterebbe dell'asseverazione (fermo restando il caso della non reperibilità dei prezzi, allora si può fare riferimento a quei dati...ma a quel punto non si pone più il problema dello "sparare alto" dal momento che sarebbe comunque allineato al computo).
:
Certo i massimali dell allegato I non vanno presi (solo quando nn abbiamo asseverazione)! L impresa s allinea al prezziario regionale.
Il problema sta nelle voci da prezziario regionale dato che vengono prezzi veramente elevati..quasi il doppio d quelli "reali di mercato"! Quindi il risultato finale è un opera con valore veramente gonfiato...
:
Rimane comunque il libero mercato così da mettere in concorrenza più imprese per fare in modo che non la sparino troppo alta
:
Allora dipende da quale prezzario si prende a riferimento dal momento che, nella mia esperienza (seppur limitata alle regioni Lazio e Campania) il prezzario può risultare - sottolineo: per lavori privati di modesta entità - sottostimato di c.ca il 20% rispetto al mercato.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.