Agibilità appartamento anni 50-60.

messaggio inserito martedì 24 novembre 2020 da paola2

: [post n° 439757]

Agibilità appartamento anni 50-60.

Buongiorno, un cliente vorrebbe acquistare un appartamento costruito ante '67, che non ha abitabilità.
mi chiede se e' possibile che il venditore si organizzi per procurarla.
ora, il catasto è a posto, urbanistica a posto, conformità impianti penso che sia sistemabile.
secondo me il nodo e' la idoneità statica.
un collega ingegnere mi ha detto che si deve produrre per l'intero fabbricato.
e nel mio caso e' molto grande.
avete consigli in merito?
Secondo voi ci sono altre incognite oltre la idoneità statica/collaudo strutture?
Grazie
p.s. mi chiarireste cosa comporta esattamente che le opere siano state cominciate prima del 1.9.1967?
grazie
:
Nessun consiglio o escamotage, purtroppo: è corretta l'interpretazione del collega Ingegnere...
Per gli altri elementi verificare la presenza dell'autorizzazione allo scarico ed altre norme di settore.
***
Riguardo all'anno 1967 dal punto di vista urbanistico, possiamo dire che è il riferimento alla entrata in vigore della legge "Ponte" 765/1967, richiamata dalla 47/85 (primo condono edilizio), attraverso la quale si indicò un "anno zero" per la legittimità degli immobili ma ad alcune condizioni che riporto di seguito in modo sintetico:
< 1942: interventi eseguiti in assenza/difformità sono ritenuti LEGITTIMI su tutto il territorio comunale
1942 – 1967: interventi eseguiti in assenza/difformità sono ritenuti LEGITTIMI solo se fuori dal centro abitato, diversamente sono ILLEGITTIMI se all’interno
> 1967: interventi eseguiti in assenza/difformità sono ritenuti ILLEGITTIMI su tutto il territorio comunale
Per approfondimenti lascio il link: www.archiparlare.it/legittimita-conformita-edilizia-urbanistica-pree…
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.