Assenza programmata durante la DL

messaggio inserito domenica 21 febbraio 2021 da Campanellino

Campanellino : [post n° 443359]

Assenza programmata durante la DL

Buongiorno, sto preparando un preventivo/disciplinare di incarico per un intervento di manutenzione straordinaria di un appartamento. E' probabile che le opere saranno eseguite in un periodo in cui dovrò assentarmi per circa 20 gg durante i quali non potrei svolgere la DL (in tutto ho stimato una durata dei lavori di almeno 2 mesi). Il committente sarebbe d'accordo nel sostituirmi durante il periodo di assenza, però come potrei inserire questa cosa nel disciplinare in modo che nel periodo X le responsabilità della DL non ricadano su di me? E come determino l'incidenza di tutto ciò sull'importo richiesto per la DL?
archspf :
Il committente è un tecnico? diversamente mi chiedo come possa svolgere un ruolo, peraltro in sostituzione, quando non ha titolo e competenze. Non vi è altro modo che indicare un collaboratore o collega che subentrerà in quella fase (dopodiché l'onere economico pattuito rimarrà invariato e spetterà a voi tecnici concordare un compenso per la prestazione).
Campanellino :
mi è capitato più volte che un cliente abbia bisogno di una CILA ma non richieda fra le prestazioni la direzione lavori...in questi casi indico nel contratto che il ruolo della Dl si limiterà alla verifica della conformità delle opere con il progetto presentato in comune e stop. Cosa c'è di strano?
In questo caso è una via di mezzo: mi commissionerebbe la DL per un periodo mentre nel periodo di mia assenza la farebbe lui...ora a prescindere da quali siano le competenze di questa persona mi chiedevo come contrattualizzare questa cosa.
ivana :
quindi non sei DL indicato nella CILA?
Campanellino :
si come DL sarei indicata io nella CILA, ma solo ai fini della conformità di quanto viene eseguito...infatti farei in modo che tutto ciò che influisce sulla conformità sia fatto nel periodo in cui ci sono (es. tracciamento dei muri). Ma c'è molto altro da fare (impianti, finiture varie, ecc...) ed il cliente è disposto a fare la DL per questi aspetti se necessario. Quindi chiedevo se è possibile concordare a priori con il cliente e contrattualizzare che dal giorno X al giorno Y il DL non sarei io ma Z
archspf :
E a fine lavori chi è dei due che firma il collaudo? Battute a parte, temo che si debba rivedere quali siano i "ruoli" e le "responsabilità" e soprattutto su ciò che compete alla norma di settore oltre che quella tecnica.
Detto ciò non conosco una "formula" per questo caso più unico che raro: a livello di contratto, essendo una trattativa privata, potete scrivere quello che volete.

Poi magari sono io che ragiono in modo troppo "lineare" ;-)
ivana :
Il ruolo del DL ha altre responsabilità oltre quella di verificare la conformità edilizia di quanto realizzato, e mi chiedo se un accordo nel limitare le responsabilità del DL in fase di contratto sia valido. Però se è una CILA, potresti non indicare la DL nella pratica e fare un contratto come attività verifica andamento lavori da giorno tot a giorno tot
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.