Direzione dei lavori e problemi alla tinteggiatura

messaggio inserito mercoledì 24 febbraio 2021 da Savio

Savio : [post n° 443555]

Direzione dei lavori e problemi alla tinteggiatura

Buon pomeriggio, sono DL per lavori di manutenzione straordinaria di un appartamento di circa 55 mq. Tutte le opere (demolizioni, ricostruzioni, impianti, pavimentazione) sono state realizzate correttamente ma, a cantiere finito e con il cliente in casa, si sono manifestati poccoli problemi di tinteggiatura che l'impresa non riesce a risolvere (microcavillature alla tinteggiatura su punti localizzati e una lesioncina al controsoffitto in cartongesso in corrispondenza di un giunto). Il committente imputa anche a me la responsabilità di questi vizi in qualità di DL (da premettere che ad oggi non mi ha pagato nemmeno la progettazione, ma forse questa èun'altra storia). Come comportarmi? Grazie in anticipo
d.n.a. :
mandali a quel paese..... anzi no...
Fatti pagare e mandali a quel paese.
Detto che micro cavillature e "lesioncina" (dipende dal tipo) possono ben essere normali in un intervento edilizio, io direi di chiamare il tinteggiatore, fai dare una mano di stucco e pennello, e... porti a casa il tuo onorario...
ma spero di essermi spiegato bene sopratutto sulla parte di portare a casa IL PROPRIO ONORARIO...
Mai vergognarsi di chiedere soldi. Acconto alla firma, acconto al titolo edilizio, acconto alla fine lavori, saldo all'agibilità, sempre.. e che il saldo non sia mai piu del 10% del dovuto. altrimenti con la scusa della crepetta sull'angoletto del cavolo ti fregano magari 3/4/5/6 mila euro a te, che ti stai scassando le scatole con loro da mesi. Parlo per esperienza vissuta.
Savio :
Vorrei agire in maniera formale dato che il cliente (mio ex amico) mi manda le mail formali e mi dà il lei. A parte il compenso, che era comunque più un rimborso spese che un onorario, vorrei sapere a quali responsabilità posso andare incontro e come liberarmi definitivamente da questo incubo della tinteggiatura vista al microscopio(le microcavillature ci sono, ma io che respomsabilita posso avere?). Grazie
ponteggiroma :
Nessuna
archspf :
Anche secondo me nessuna: d'altronde lo scopo vero della direzione lavori è la rispondenza dell'intervento alle norme ed al progetto/capitolato. Non si mette mano fisicamente all'esecuzione, pertanto se l'impresa è incapace o succede di avere una defaiance, noi che colpa possiamo avere?

Inoltre non è affatto escluso che l'episodio si possa verificare anche dietro la stessa diretta sorveglianza (e questa situazione ne rappresenta proprio l'esempio lampante): l'impresa fa male il lavoro, noi lo segnaliamo e questa si rifiuta di uniformarsi...allora? ci dobbiamo noi assumere la colpa del danno non cagionato dal nostro lavoro (che ricordo essere obbligazione di mezzi e non di risultato)?

L'impresa risponde del proprio operato (e responsabilità) e noi del nostro ;-)
desnip :
"il cliente (mio ex amico) mi manda le mail formali e mi dà il lei": mamma mia che comportamento vergognoso... non ho idea che ci possano essere persone simili.
ponteggiroma :
avoja cara desnip... avoja che ci sono.
Per non pagare farebbero di tutto certi soggetti
Savio :
Grazie a tutti per le risposte (e l'incoraggiamento). Potete segnalarmi un buon facsimile di modello di dimissioni del DL? Grazie
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.