Difformità tra planimetria e prospetto su progetto approvato

messaggio inserito mercoledì 10 marzo 2021 da ALI14

ALI14 : [post n° 444157]

Difformità tra planimetria e prospetto su progetto approvato

Buongiorno, avrei bisogno di un parere. Un condominio con 5 appartamenti vorrebbe utilizzare il superbonus 110% per apportare delle migliorie. Sono riuscita a risalire agli elaborati grafici depositati ed approvati, ma ci sono due problemi:
1) Ci sono difformità in pianta ed in prospetto: in pianta e nella realtà ci sono 2 finestre che MANCANO nel prospetto.
2) Altre 2 finestre nei disegni hanno misure differenti rispetto alla realtà (superano il 2% di tollerabilità).
Come mi consigliate di procedere?
Inoltre, le spese da affrontare per sanare spettano solo all'inquilino interessato, o data la necessità di sanare tutto per poter usufruire del bonus il costo dovrebbe essere divisibile tra tutti gli inquilini?
Grazie mille.
gioma :
Le facciate sono bene comune.
archspf :
Bisogna ricorrere all'accertamento di conformità e sanare, se possibile. Non vi sono scappatoie o interpretazioni diverse da quelle già giustamente evidenziate nel quesito (margini di tolleranza superiori al 2%): in alternativa c'è sempre il ripristino dello stato legittimo.

Riguardo il secondo punto, per quanto le facciate siano bene comune, l'abuso rimane in capo alla proprietà/chi l'ha commesso (o l'ha ereditato) e pertanto la spesa spetta unicamente a questi soggetti: peraltro il comune potrebbe richiedere/rilasciare tante sanatorie quanti sono gli immobili interessati (almeno nella mia esperienza è sempre stato così ed a meno di non trovarsi unico proprietario di tutti gli appartamenti).
ponteggiroma :
confermo ultimo intervento, non si può prescindere dal sanare gli abusi
ALI14 :
Grazie mille per la tua risposta. La questione è che non sono abusi edilizi, gli immobili e le facciate non sono state assolutamente modificate (non possono quindi tornare allo stato di fatto). Il problema si trova all'interno del progetto approvato (il progetto è del 2000, i 5 proprietari hanno tutti comprato da pochi anni). Quindi andrebbero sanate le difformità che ci sono tra i prospetti e lo stato di fatto? Le planimetrie sono invece conformi, e infatti differiscono dai prospetti.
Grazie!
ponteggiroma :
le finestre di chi sono? Dell'inquilino o del condominio?
archspf :
L'urbanistica, traendo ispirazione dalla giurisprudenza («diritto urbanistico», non me ne vogliano i giuristi per la grossolana semplificazione), dovrebbe esprimere e valutare le questioni in senso oggettivo: fermo restando che anche se fosse vero non è dimostrabile che non siano stati eseguiti abusi, stante il riferimento ad un elaborato grafico di progetto assentito che fa fede, volente o nolente bisogna sanare le difformità, poiché per opinione condivisa, nella circostanza prevale il prospetto.
ALI14 :
Grazie mille!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.