Edificio esistente e obbligo di adeguamento misure di superamento barriere arch.

messaggio inserito martedì 13 aprile 2021 da Rodion

Rodion : [post n° 445663]

Edificio esistente e obbligo di adeguamento misure di superamento barriere arch.

Scia per cambio di destinazione d'uso con piccole opere interne di un'unità immobiliare al piano primo di un edificio a funzione mista. Il Comune chiede gli elaborati progettuali in adeguamento al D.P.R. 6 giugno 2001, n° 380, vi é obbligo di adeguamento? Mi riferisco in particolare all'accessibilità al piano primo (il vano scala non é stato toccato), e pure i servizi igienici non sono stati toccati...
Cerco inoltre definizione di edificio privato "aperto al pubblico", grazie
archspf :
Visto che l'intervento si configura come MDU e visto che la nuova destinazione funzionale è mista, se non ho compreso male caratterizzando l'edificio dal divenire qualificabile come edificio "privato ma aperto al pubblico", ritengo corretto che il comune abbia richiesto l'integrazione dei requisiti di accessibilità ed eventuale adattabilità ai fini del superamento delle barriere architettoniche, come definite nel DPR 236/89, a seconda del caso in cui si ricade.
Rodion :
cosa intendi per MDU? la nuova destinazione funzionale é direzionale, uffici. Ma l'intervento edilizio non é una ristrutturazione bensì una manutenzione straordinaria ai sensi del DPR 380 del 2001. Quindi non vi obbligo di adeguamento ma é richiesta la dimostrazione che l'edificio sia "adattabile"
archspf :
"cambio di destinazione d'uso" = Mutamento Destinazione d'Uso e come tale generalmente è R.E., a meno che non si parli di stessa categoria funzionale.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.