Iter operativo superecobonus 110

messaggio inserito martedì 12 ottobre 2021 da Gian

Gian : [post n° 452112]

Iter operativo superecobonus 110

Buongiorno a tutti,
sto seguendo un intervento 110 per caldaia, infissi e solare ma non mi è ben chiaro l'ordine con cui svolgere le prestazioni.
1. analisi documentale per verificare se ci sono i requisiti base per accedere
2. verifica conformità urbanistica e catastale (anche se non obbligatoria preferisco comunque eseguirla per evitare problemi in futuro)
3. Rilievo per successiva preparazione cila-superbonus
4. Il termotecnico effettua ape pre intervento + analisi del salto 2 classi + relazione legge 10
5. Scelta imprese per i lavori
6. Presentazione CILA-Superbonus in comune
7. Redazione computo metrico
8. INIZIO LAVORI
9. SAL al 30% poi ulteriore 30% e finale dopo altro 40% (con allegato 2 al Decreto MISE )
10. Asseverazione congruità delle spese
11. Termotecnico esegue Ape post intervento
12. Comunicazione ENEA

E' corretto questo ordine? Serve ulteriore documentazione? Grazie
Albo :
Il computo metrico va fatto dopo ape pre e post e L.10, per evitare che se sfori il massimale il cliente lo sappia e non si tiri indietro a giochi fatti.
11 Ape finale da depositare non lo fa il termotecnico ma un tecnico non coinvolto nella progettazione
Ulteriore documentazione dipende dalla presenza o meno di banche, se fai cessione del credito e hai bisogno del prestito ponte o se l'impresa fa sconto in fattura
archspf :
L'ordine è logico-consequenziale anche se diverse fasi sono piuttosto concatenate più che gerarchicamente elencate.

Come indicato già da @Albo, occorre che prima di tutto si effettui una verifica dell'impatto economico. Di base infatti dopo il punto 3. (che peraltro è più utile al progetto-computo che non alle pratiche) e coordinandosi con il termotecnico (punto 4.) andrebbe aggiunta una fase propedeutica che determina peraltro la prosecuzione dell'incarico con la progettazione definitiva/esecutiva: lo studio di fattibilità tecnico-economica, senza il quale (e senza un contratto adeguato), si rischia solo di riservare soprese al cliente (esborso economico) e peggio fare un lavoro a vuoto.

Se hai esperienza di cantiere e contabilità potresti anche suggerire uno step preliminare ed effettuare una pre-analisi di massima dei costi dell'intervento, confrontandoli con i massimali omnicomprensivi di spesa.

Al punto 10. intendi forse il Visto di Conformità?
Gian :
Perfetto, grazie a tutti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.