Patio ricavato da lastrico ad uso esclusivo

messaggio inserito martedì 7 dicembre 2021 da Giacomo

Giacomo : [post n° 454308]

Patio ricavato da lastrico ad uso esclusivo

Buongiorno e grazie a tutti in anticipo
Un cliente ha acquistato un immobile a Milano, all'interno di un cortile condominiale, composto da un unico livello fuori terra.
L'immobile è un open space, ex deposito o simile, già regolarmente convertito ad uso residenza e già abitato.
L'immobile è coperto da un lastrico solare, quindi in parte condominiale, ma ad uso esclusivo, per l'accesso al quale esiste oggi SOLO una scala di accesso a chiocciola interna all'unità.

Il cliente vorrebbe ridurre la superficie interna dell'appartamento, ricavando un patio interno accessibile dal cortile ma anche dall'interno dell'abitazione, togliendo parte della copertura (a ridosso del perimetro) e rimanendo all'interno del perimetro oggi esistente, senza modificarlo.

Come bisogna procedere, essendo di fatto il lastrico una parte comune, seppure di uso esclusivo?
è assimilabile alla realizzazione di un terrazzo a tasca in copertura, dove di fatto serve il nulla osta del condominio e và mantenuta la funzione di scolo delle acqua della superficie modificata?

Grazie mille,
Giacomo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.