COMPUTO METRICO-RAPPORTO FERRO KG/MC CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO-ZONA SISMICA

messaggio inserito lunedì 14 febbraio 2022 da GIOVANNI

GIOVANNI : [post n° 457322]

COMPUTO METRICO-RAPPORTO FERRO KG/MC CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO-ZONA SISMICA

Mi è stato consegnato il COMPUTO METRICO per un intervento di Ristrutturazione edilizia con Demolizione e Ricostruzione ed Ampliamento di fabbricato ad uso residenziale, ai sensi dell'art.3 comma 1 del DPR 380/01.
Il computo metrico ai fini del Permesso di Costruire e congruità Superbonus ha utilizzato il Prezzario Regionale Veneto 2021. A riferimento della Fornitura e posa in opera di conglomerato cementizio armato C 28/35 per Travi e Pilastri con codice E.08.20.a riporta la componente ferro tondino fino a 110 kg/m³ mentre il tecnico mi evidenzia che il fabbricato ricadendo in Zona sismica 2 obbliga ( non consiglia) un rapporto di 300 kg/ m³ dicasi il triplo del Prezzario regionale. Su tale contesto della maggior quantità di ferro-acciaio kg/m³ non trovo alcun riferimento normativo e tantomeno da parte del tecnico è stato riportato negli allegati e la RELAZIONE ILLUSTRATIVA E DI CALCOLO presentati per il Permesso di Costruire al Comune. Chiedo le incidenze di ferro nei vari elementi strutturali sono discrezionali oppure sono soggette a determinate normative?. In attesa di cortese risposta cordialmente saluto
archspf :
Le quantità di acciaio da calcestruzzo sono determinate con il progetto sismico. Per valutazioni di massima si utilizzano le incidenze indicative per elementi semplici o complessi.
Va dà sè che il collega ti deve motivare una simile esigenza proprio attraverso la relazione di progetto strutturale: poi per la congruità potrai riferirti ad altri prezziari o in alternativa fare una analisi prezzi che nel caso è estremamente semplice e ricavabile dagli altri.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.