scia

messaggio inserito martedì 1 marzo 2022 da Lilla

Lilla : [post n° 458012]

scia

Posso presentare un unica pratica Scia, per opere eseguite da sanare ed opere da realizzare?
desnip :
No. Poi, ogni comune fa storia a sè e magari nel tuo comune ti dicono di sì (e secondo me non è un orientamento sbagliato).
ArchiFish :
In realtà, la Sanatoria con Opere è prevista. Resta sempre e comunque da concordare con l'U.T. Comunale se per "opere" si intendano quelle necessarie a regolarizzare la situazione (ad esempio ripristino di elementi non sanabili) o se si tratti di interventi che richiedendo titolo edilizio ex novo, vengono presentati contestualmente alla regolarizzazione delle difformità. Purtroppo la visione non è univoca.
Personalmente, anche per una questione di "pulizia" della presentazione, propendo sempre per differenziare i due titoli edilizi, potendo così inoltrare una pratica per opere che si basi su uno stato legittimo chiaro ed inequivocabile. Ciò premesso, interpretando la modulistica, ritengo che la sanatoria con opere sia più correttamente ascrivibile alla prima casistica che ho esposto.
arch.Ivan :
Se la SCIA in sanatoria è a zero giorni, quindi ad effetto immediato, si può fare. Ovviamente dentro ci devi mettere anche i versamenti delle sanzioni e graficamente spiegare bene ciò che stai sanando da ciò che stai progettando ex novo. La SCIA in sanatoria autocertificata sana le difformità nel momento in cui la presenti. Se poi hai bisogno del rilascio del parere di enti terzi il problema è un altro.
Lilla :
Grazie a tutti per le risposte al mio quesito.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.