Fusione senza opere

messaggio inserito lunedì 14 marzo 2022 da Albo

Albo : [post n° 458619]

Fusione senza opere

Buongiorno sto trattando per una due diligence l'acquisto di una casa, la cui storia tra frazionamenti, testamenti e vendite è abbastanza complicato.
Mi focalizzo però solo sull'ultima fusione, datata 2019. Due unità P.T e P.1. fuse senza opere catastalmente, ma a livello comunale nulla risulta.
A mio parere non è corretto in quanto necessitava almeno di una Cila. Voi che ne pensate?

Inoltre ho dubbi sulla modalità di fusione fatta dal collega che ha trattato la pratica a livello catastale, infatti risulta in planimetria non aver nominato le stanze "cucina" penso per evitare il respingimento del docfa in quanto le due unità erano a tutti gli effetti autonome e dotate di ingressi separati
archspf :
Confermo tutte le tue perplessità.
desnip :
Classica situazione del committente che vuole fare la fusione catastale per non pagare imu seconda casa.
Albo :
La cosa ancora più assurda è che il catasto gli ha passato un A/3 da 16 vani senza fare accertamento.
desnip :
Dagli tempo, Albo. Di solito gli accertamenti arrivano il mese prima della scadenza dei 5 anni. :-)
Albo :
Risulta classamento e rendita validata. I misteri del catasto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.