Certificazione legittimità e regolarità urbanistica

messaggio inserito venerdì 22 aprile 2022 da alsi

alsi : [post n° 460226]

Certificazione legittimità e regolarità urbanistica

A seguito di una ricerca su un vecchio immobile, di probabile costruzione del 1800, mi sono reso conto che il comune è totalmente sprovvisto di documentazione relativa a qualsiasi lavoro eseguito negli anni. Essendo questo edificio nel centro storico, ho trovato la perimetrazione fatta negli anni passati dal PRG (1990) e dal PdR (1992 ca.) che comprendeva non solo disegni planimetrici ma anche rilevo di profili dello stesso. Oggi ho trovato un vecchio catastale registrato nell'anno 1941, quindi precedente alla prima legge urbanistica. Il comune fino al suddetto PRG procedeva solo con Piani di fabbricazione. Posso ritenere conclusa la mia ricerca di documentazione per certificarne la regolarità urbanistica?
archspf :
Se allo stato attuale rispetto alla planimetria di impianto non vi sono trasformazioni si.
alsi :
Eh ad essere sincero sono entrambe sbagliate e con errori di rilevo evidenti ( per esemio mura perimetrali disegnate perpendicolari quando affacciano su una strada curva... Tuttavia la posizione di alcuni elementi sembra indicare la corrispondenza e lascia comprendere gli errori di rilievo rispetto alla reale disposizione o posizione di mura o locali.
archspf :
Come in molte altre occasioni ho fatto notare, non esistono errori di "rilievo" o di "rappresentazione" se non possono essere oggettivamente dimostrati (fotografie dell'epoca): di fatti in questi casi si deve procedere comunque ad una sanatoria.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.