Variante al P.d.C.

messaggio inserito giovedì 3 novembre 2022 da Mestore80

Mestore80 : [post n° 466484]

Variante al P.d.C.

Salve a tutti. Sto dirigendo dei lavori per una ristrutturazione nel centro storico il quale è stato ritirato un P.d.C. Si vede necessaria ora una variante per dividere in 2 immobili distinti l'edificio, per modifiche interne (spostamento di alcuni setti), di modifiche di prospetto e di cambio di destinazione d'uso da garage a soggiorno. Mi chiedevo se è necessario richiedere un nuovo P.d.C. in variante o se basterebbe una SCIA. Voi cosa mi consigliate?
desnip :
Frazionamento, modifiche in prospetto, addirittura cambio d'uso... e vuoi farli con Scia?
Sono tutte modifiche essenziali, serve PdC.
Mestore80 :
Seguendo la tabella degli interventi Edilizi. al n.35 - Varianti in corso d'opera a PdC in SCIA: Non incidano sui parametri urbanistici, sulle columetrie, non comportino mutamento urbanisticamente rilevante della destinazione d'uso, non modifichino la categoria edilizia, non alterino la sagoma dell'edificio se sottoposto a vincolo, non violino prescizioni del PdC.
Sulla base di questo mi viene in dubbio che possa mettere in atto tutti i miei interventi tranne per il cambio di destinazione d'uso da garage a soggiorno (tra l'altro sto chiedendo la monetizzazione poichè in zona A)
archspf :
al massimo SCIA art. 23...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.