PARCELLA PRATICA "MUDE" PER "ACQUISTO DI EDIFICIO EQUIVALENTE"

messaggio inserito venerdì 16 dicembre 2022 da arch.DC

arch.DC : [post n° 467913]

PARCELLA PRATICA "MUDE" PER "ACQUISTO DI EDIFICIO EQUIVALENTE"

Salve a tutti,
ho ricevuto l'incarico di presentare un'istanza per contributo Sisma di abitazione singola con pertinenza esterna da delocalizzare con livello operativo L4. Si stima un contributo da riconoscere che si aggira intorno ai 350.000 euro. Il proprietario opta per la formula prevista dall'art 22-bis dell'Ordinanza 19 del 7 aprile 2017: "acquisto di edificio equivalente". In sostanza, non trattandosi di una progettazione, io sarei unicamente responsabile della presentazione della pratica e di tutti i relativi adempimenti (che vi assicuro sono davvero tanti). Non trovando riscontro con la normativa circa gli onorari da dover chiedere, probabilmente anche per ignoranza mia, domando a voi se qualcuno si sia mai trovato a fare una pratica del genere e se avete un'idea di quanto io possa chiedere.
Grazie!
eli71 :
Presumo che tu ti riferisca al sisma del centro Italia. Cosa intendi che non si tratta di progettazione?
Io nello studio dove lavoravo, in Emilia Romagna, ho fatto diverse pratiche Mude e ora, lavorando all'ufficio ricostruzione di un Comune, ne vedo ancora e le pratiche Mude comprendono la progettazione (infatti se il contributo che prevedi verrà riconosciuto sarà di 350.000 € è a fronte di un progetto presentato). Ora non conosco le Ordinanze di quel terremoto ma presumo che per certi versi siano simili a quelle dell'Emilia Romagna dove il massimo riconoscibile per le spese tecniche è del 10% del contributo concesso, da dividersi tra tutti i tecnici. Nulla vieta di chiedere di più, bisogna vedere se il cliente è disposto a darti quel di più.
Arch.DC :
Trattandosi di una pratica per acquisto di edificio equivalente il cliente comprerebbe un fabbricato già realizzato. Pertanto io non progetterei il nuovo edificio ma curerei la pratica e tutti gli elaborati da questa richiesta. Confermo che si tratta del Sisma nel centro Italia. Il contributo riconosciuto non si riferisce al progetto presentato ma al costo parametrico sulla base dei metri quadri e del livello operativo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.