auguri

messaggio inserito mercoledì 8 giugno 2005 da gi

gi : [post n° 52545]

auguri

l'8 giugno del 1867 nasceva Frank Lloyd Wright.
A volte mi spavento quando penso a come sarebbe oggi l'architettura se nel mondo avesse dominato solo un personaggio che nel bene, e soprattutto nel male, si chiamava Le Corubsier.
"Ora che ha finito un'opera, ci scriverà su quattro libri" diceva Wright di Le C.
mf :
A volte mi spavento quando penso a come sarebbe oggi l'architettura se nel mondo avesse dominato solo un personaggio che nel bene, e soprattutto nel male, si chiamava Frank Lloyd Wright.
zip :
A volte mi spavento mi spavento quando penso a come è oggi l'architettura grazie a tanti che seguono l'architettura senza anima "del Corvo"
x :
l'arc post-moderna n'é esempio
laurark :
...avercene....
impariamo dai successi....ma anche dagli errori del passato osservando la storia....tutto fa brodo.
l'importante e esaminare sempre le cose con mente aperta, senza pregiudizi e mettersi in dubbio.
ciao
gi :
caro mf non sarai mica un palazzinaro geometra che ha cercato di nobilitarsi con la laurea in architettura pur sapendo che un geometra rimarrà per sempre un geometto e mai un architetto?
no perché sai di tanti lec le periferie son piene e il 99% degli ammiratori di LeC sono geometri..
zip :
Purtroppo ti sbagli, caro gi!
Dove ho studiato io (Milano-Bovisa), il 99% dei professori era un ammiratore del Corvo! molti disdegnavano apertamente il Maestro, e quei pochi che non lo facevano dicevano "sì certo, era un genio, ma è inutile studiare le opere di un genio, per cui lasciamolo perdere!" Sigh
mf :
vedo che sei tanto bravo a criticare e ad esprimere giudizi: bontà tua!!!
..io sono perfettamente in accordo con laurark (architetto intelligente, lei!)...rispettando e studiando i grandi del passato e del presente...possiamo essere in grado di valutarne successi ed errori....e magari imparare qualcosa...
è molto facile limitarsi a leggere qualche librettucolo del castigatore di turno....e magari dare del "palazzinaro" a qualcuno che nemmeno conosci e di cui non sai assolutamente nulla...troppo facile...
sarebbe molto meglio che ti mettessi un po' a studiare, ma senza i paraocchi magari!!, e facessi una puntatina qua e là con mente aperta e senza pregiudizi...per imparare a vedere...nel bene e nel male....
e non scrivere che questo l'hai già fatto....è evidente che non è così!
...non sono un geometra, stai tranquillo....ma non pensare che le porcherie di cui le nostre periferie sono piene...siano solo opera di geometri (che per altro spesso non sanno chi sia Le Corbusier)...perchè spesso e volentieri, le porcherie sono l'opera di architetti...arroganti ed ignoranti....e pieni di pregiudizi.
buona giornata
patti :
gi, ma cosa scrivi?
Ci mancava solo in castigatore di Le Corbusier!
Studiare storia dell'architettura moderna, non è più obbligatorio all'università?
mah!
laurark :
non mi piacciono questi toni....scambiamo idee, bellissimo, ma senza attaccarci.
Anche dalle opinioni altrui può arrivare un arricchimento. Liberi di condividerle o meno, ma CON ........CALMA

Siamo tutti stanchi e stressati: le cose girano male o a fatica per tutti, in tutti i campi, non solo per noi architetti.... ma non facciamoci prendere, o manderemo all'aria quel poco di buono che resta....ed il forum è una cosa buona!!!
L'architettura un'altra......
GODIAMOCELA!!!
patti :
hai ragione laurark
è bello scambiare idee sull'architettura con..calma!
il problema però è che c'è sempre qualcuno che crede di "saperne più degli altri" e che parte subito con l'insulto gratuito
Rispettare l'altrui parere è segno di democrazia e civiltà...è questo il serio problema; poi è anche vero che siamo tutti stressati, ma questa è solo la cornice!
buon lavoro
matteo :
provate andare sulla pagina iniziale di google.
gi :
ok i miei toni non piacciono. comunque ho preso anche io i miei 30 e lode in storia dell'architettura come molti secchioni. e io non sono un secchione. credo di essere più autonomo di molti altri nel giudizio e non mi faccio condizionare né come chi ha studiato in bovisa con professori caproni che danno del genio a Le C. e poi non lo fanno studiare (il che sarebbe il miglior modo per insegnarlo) né sono influenzabile dal mondo architettonico che si è sempre schierato pro Le C. a parte quei quattro giornalisti ritenuti sfigati alla Wolfe e per certi versi Zevi & co. io da ignorante l'architettura la vivo sulla pelle. e so di essere sfigato e supponente. ma mi sono preso la briga di enetrare fisicamente in quelle architetture che alcuni (non voi) hanno sì e no solo studiato in qualche libro teorico senza disegni o quasi. e qualche foto in scala di grigi nei migliori casi.
beh Le C. se fa schifo sulla carta (carini solo gli omini del modulor) 'visitato' è a dir poco imbarazzante. ronchamp a parte. all'opposto molti architetti di oggi presentano tavole da concorso meravigliose..e poi. dal vivo le loro opere sono assolutamente mediocri e prive di qualsiasi fascino (aldo rossi tanto per rimanere alla storia). lì la delusione è di certo maggiore rispetto a quella di Le C. ma Le C. perde comunque. perché Lui viene detto Dio. Lui è l'architettura. e questo è profondamente schifoso. perché se si ama michelangelo non si può amare Le C. se anche solo ci si lascia sedurre da Mies, Le C. va buttato dalla torre e lasciato affogare di nuovo.
detto questo sono certo che tutti quelli che hanno visitato una qualsiasi delle opere di Wright, Guggenheim escluso, abbia capito senza troppi risentimenti, che Le C. è proprio il caso di cancellarlo dall'elenco di 'maestri' dai quali imparare. cosa può insegnarci oggi uno come Le C? ci ha insegnato la megalomania. tutto il resto non serve. al di fuori del suo mondo Le C. non funziona. non ha niente di 'utilizzabile' al di fuori dell'orrenda costruzione delle sue opere non c'è posto (per fortuna). al di fuori del suo mondo possiamo solo poggiare il culo sulle sue comode (questo sì) poltrone. poi se qualcuno mi dice che bisogna imparare da tutti, vabbé beato lui. ma io non sono capace di amare tutti come dio. il problema è che F.L. Wright, nato nel momento giusto della storia, ha dato uno schiaffo e ha definitivamente distrutto tutto quel mondo teorico che si voleva costruire sull'architettura. con i fatti ha dimostrato che l'architettura sfugge a ogni teoria. e questo non sta bene agli insegnanti e ai progettisti che da geometri o ingegnieri non hanno altra via al progetto che 'il metodo' o 'il pensiero'...diciamo il trattato. l'Alberti e Palladio ad esempio avevano una statura letteraria che non ha nulla a che spartire con il piccolissimo omino che tutti citano. per non parlare delle loro opere. in Le C. non regge nè la levatura letteraria dei suoi scritti (ricchi di dogmi che potrebbero colpire solo chi, come lui, non ha mai letto nulla in vita sua - prendete spunto da Wright che lesse Socrate, Tolstoj, Bacone, per non dire Nietzsche Voltaire Shakespeare...dio ma vi rendete conto che chi legge cose simili con un minimo di sensibilità mai si sognerebbe di scrivere le banalità del vostro amato???) né la levature delle sue opere. alcune appena accettabili per la loro impostazione (tipo l'unitè...ma poi totalmente invivibili e ghettizzanti) né per la loro carica poetica (se Ronchamp è un miracolo da la tourette a chandigart c'è da disperarsi e rimangiarsi quel briciolo di umana compassione per il vostro amato). credo di usare toni brutti ma laurak non voglio farlo con arroganza. fa parte del mio modo di esprimermi. so solo che a me, a differenza di tanti (e questo è un mio demerito credo) non mi basta conoscere intellettualmente un artista o la sua opera, la sua influenza nella storia data anche dalla portata dei suoi errori su tutti i campi, per farmi apprezzare Le C.
sono fiero della mia stoltezza. perché bisogna essere molto ottusi per rimanere vergini anche a distanza di anni, dopo che in facoltà ti propinano per anni un credo che mi lascia perplesso sulle capacità critiche di chi continua ad osannarlo. li invidio, fa sempre piacere avere vicino chi ha gli stessi gusti tuoi. ma amare Le C. non è un fatto di semplice gusto, non voglio crederci. è impossibile. amare Le C. è amare la perversità dei suoi scritti. l'ignoranza letteraria delle sue frasi ad alto effetto per piccoli lettori quali erano gli architetti del tempo (Wright e Loos a parte).
certo Loos dimostra anche che un grande scrittore e sensibile lettore non è detto che progetti bene. ma Loos è passato alla storia per i suoi libri in primis. Le C. purtroppo è passato alla storia per tutto. e questo è a dir poco aberrante.
mf :
oddio!!!
cos'è? il ritorno di mm?
buona serata
Laura :
a leggervi "gi" e "mf" sembrate la stessa persona! non sarete mica caro burlone di "mm" che si diverte nel gioco delle parti!!???
patti :
ciao mf, credo che tu abbia ragione: a volte ritornano!
...cambiamo argomento?
ciao
laurark :
propongo al WEBMASTER di porre un limite al numero di righe se possibile.

Personalmente, quando vedo interventi troppo lunghi non comincio neppure a leggerli!
non per disprezzo....ma non ho proprio il tempo!

A quel punto .....mi leggerei un libro.....se ne avessi il tempo!
ciao
patti :
perfettamente d'accordo con te!
ma un libro curioso, lo sto leggendo e ve lo consiglio:
"in giardino non si è mai soli" (diario di un giardiniere curioso
è di Paolo Pejrone...e può anche tornar molto utile...
ciao
laurark :
lo aggiungerò alla pigna di quelli che prendo, inizio, non finisco, poi riprendo.....tra una stirata una lavatrice serale!!!
ma non si sa mai......
:-))
patti :
già...già..come ti capisco...vivo da sola da qualche mese ed ancora non ho finito di svuotare borse e borsoni...e mi manca ancora il soggiorno!!
allora, mi sono ridotta a leggere mentre cammino per la strada: PERICOLOSISSIMO!
buon lavoro
delli :
x patti: io vivo sola da tre anni e ancora ho scatoloni in giro (magari un po' imboscati ma comunque in giro...) e ho ancora una lampadina attaccata ai cavi penzolanti (ovviamente pigrizia mia...) eheheheh.... buon trasloco!!!
x laurark: non sono d'accordo sul taglio della lunghezza dei post... io, magari, li leggo a rate ma cerco di leggere comunque tutto (anche se, per "profilo" mio sono più verso la sintesi... a studio io sono la "mannaia" delle relazioni eheheheh ;))

a proposito... non mi sembra proprio che mf possa essere paragonato (o scambiato) a mm... parere personale

bye bye
patti :
ma come?????
lampadine attaccate ai fili? ma non siamo architetti? e la sicurezza? e la qualità dell'abitare?
ih!ih!ih! io ho TUTTE le lampadine attaccate ai fili....e gli scatoloni non posso imboscarli...perchè la casa è proprio piccinina! ed i libri sono utilissimi...fanno da appoggio, se impilati!!!!
ma ce la faremo, siam architetti...ma soprattutto siam donne!!!

anch'io credo che gi ed mf non siano la stessa persona, anzi, mi sembrano decisamente diversi...toni differenti...livelli differenti...
buon appetito
alberto :
...io non capisco, ogni volta che qualcuno qui sopra và contro corrente, giu' improperi...io personalmente condivido ciò che ha scritto gi, dal suo primo post, anche se immaginavo le reazioni stizzite del forum...nel secondo ha argomentato il perchè di certe sue opinioni, dimostrando anche una certa cultura e interesse...invece di parlare di scatoloni, fili scoperti, come si fa una dia , cosa dice il regol. di mestre etc etc..magari ci fossero più interventi così..e non me ne voglia delli( ciao..), perchè immagino che il suo post volesse solo stemperare i toni
patti :
hai ragione alberto...qui tutti a prendersela col povero gi che invece ha espresso la sua opinione in modo educatissimo ed estremamente tollerante: dando dell'imbecille ad altri e scrivendo una lunga filippica che dimostra cultura ed interesse (ma dove?)!!!
...e poi, che diamine!..parlare di scatoloni, lampadine, noiosissime DIA e computi metrici...che scandalo! che scandalo!
macchianera :
com'è strano questo forum, chi cerca di dialogare viene tacciato di usare "improperi", chi insulta viene difeso
forse abbiamo perso la bussola
ALIMA :
Il corvo? Più bianco di Le Corbusier: "Quando le cattedrali erano bianche" leggete questo testo e così...vers un architetture.
ALIMA :
dicono " genio" per disprezzare devono insegnarti anche questo?
pier :
ma voi avete almeno cambiato le serrature??? la mia pigrizia me l'ha impedito... Dalle mie parti si dice "in casa del fabbro gli spiedi sono di legno"!!!
ciao ciao
P.S. Ognuno dica la sua, ma perche insultare il prossimo?
north :
in fondo siamo simpatici...dagli auguri agli scatoloni
le fatte ignoranti :
Bene bene bene, finalmente qualcuno che esprime un parere sincero su Le Corbusier. L'architetto che ha influenzato tutta l'architettura dal '900 in poi.......e capirai bella roba!!! Mi vengono i brividi a pensarci, persino sui libri di storia dell'arte parlano del fatto che la gente è fuggita dalle sue costruzioni, degli esempi? L'Unità di abitazione a marsiglia, è una sorta di carcere ed il fatto che sia firmato da lui non cambia il fatto che sia invivibile. E che dire della città di CandiGhadh dove quei poveri indiani ogni volta che venivano i monsoni si bagnavano le mutande anche solo se facevano due passi nella hall di un albergo, o si prendevano una bella insolazione se guardavano la tv in salotto.... Diciamo che ha voluto fare lo sborone e invece ci ha fatto la figura del coglione.....ma son messo peggio io che lo devo portare all'esame di maturità.....cmq i grandi archtetti esistono, ci sono: Renzo Piano, Mario Botta, Tadao Ando ecc ecc...anch'io voglio diventare un architetto e mi rendo conto che per far strada non basta l'originalità, non basta conoscere i manuali a memoria, l'architettura deve avere senza dubbio una funzione sociale, e soprattutto deve essere bella, nel senso che ci sono fin troppe costruzioni che deturpano il paesaggio, l'architettura deve arricchire il paesaggio ed agevolare la vita dell'uomo.....ciao ciao
laurark :
Non amo Le Corbu particolarmente, ma ti assicuro che ho visitato sa poco l'unité a MArsiglia.
Non amo il razionalismo, ma quell'edificio ha un fascino vero. Te lo senti addosso come un vestito di un tempo, un pezzo di storia!
E la gente non è vero che se ne scappa! Anzi!

Vacci prima di giudicare e poi.....se l'ho apprezzato io che non lo amo.........! se ha fatto storia un motivo ci sarà.

Comincia a passare la maturità e se poi farai architettura allora potrai cominciare a capire davvero cosa sono gli architetti davvero cani......
buono studio....non ti invidio!

ma che nikname......?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.