coordinatore sicurezza

messaggio inserito martedì 10 gennaio 2006 da mamy

mamy : [post n° 70394]

coordinatore sicurezza

Ciao a tutti, volevo chiedere a chi avesse esperienze simili, se si può chiedere, in una offerta economica di un incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, un tot al mese per eventuali ritardi sull'ultimazione dei lavori. per es. vorrei chiedere un tot come da parcella dell'ordine basandomi sulla tipologia e importo lavori, più un tot per ogni mese di ritardo oltre i 20 mesi stimati di durata dei lavori. E' lecito? Visto che la mia responsabilità si prolunga nel tempo e non è solamente legata alla quantità e tipologia dei lavori da svolgersi, come per un Direttore Lavori. infatti più si allungano i tempi più ci sono probabilità di incidenti e di visite ispettive. Per non parlare delle spese che aumentano... che mi dite in tal senso? Grazie in anticipo.
lorenzo :
però dovrebbe essere contemplato dalla tariffa, che prende solo in considerazione l'importo lavori.
Ronin :
quello che va OLTRE le tariffe minime è lecito.
Come noto infatti, le tariffe sono MINIME, non ESATTE, per cui non è obbligatorio chiedere la tariffa, si può chiedere anche DI PIU' (fatta salva la trasparenza e il diritto del committente di cercarsi qualcuno più economico).
Ovviamente, non si può chiedere di meno.
mamy :
grazie a lorenzo e ronin, soprattutto per la tempestività...
lorenzo :
quello che tu dici è esatto per il privato; se invece il committente è una P.A. la parcella è quella minima scontata del 20%, senza se e senza ma. Tutte le cose in più vanno bene sempre se contemplate dalla tariffa.
Non cedo ad esempio che nessuna P.A. paghi, per es., a vacazione i giorni di sforamento rispetto al cronoprogramma.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.