problemino DIA

messaggio inserito lunedì 25 settembre 2006 da giulia80

giulia80 : [post n° 95734]

problemino DIA

Salve a tutti,
un aiuto per favore; sono alla mia prima dia; la situazione è semplice (o almeno sembra), ma i dubbi sono forti. mi è chiaro tutto ciò che riguarda le tavole ante e post operam da presentare ma la relazione?? mi spiego: il progetto prevede: l'innalzamento di due tramezzi, l'apertura di due vani, la chiusura di altri due vani, rifacimento impianto elettrico ed idraulico, creazione di un vespaio areato, e la sostituzione delle travi di un vecchio solaio ligneo per cui è previsto consolidamento. nella relazione devo indicare tutto ciò?? inoltre: vogliono anche sapere le tecniche d'intervento (mi riferisco al solaio e al vespaio)...
grazie mille....
lorenzo :
prima di tutto richiedi al tuo comune (o scaricatelo da internet) il fac simile della relazione con tutte le asseverazioni da mettere alla fine. Poi la scrivi in base a quell' esempio ...
Per la decrizione dei lavori, basta che descrivi con cura che lavori si fanno, i materiali usati e le relative misure...
giulia80 :
grazie per la risposta, in realtà però il modello che è sul sito internet è già precompilato io devo solo inserire alcuni riferimenti in merito ai piani attautivi in cui ricade l'immobile, e dichiarare la conformità ed il rispetto delle norme igienico sanitarie e roba del genere (e queste sono le asseverazione) ma per quanto riguarda la relazione da allegare? ad esempio se sostituisco le travi lignee ed inserisco connettori in acciao con relativo cordolo per consolidare, devo indicare dimensione dei connettori, qualità e materiale del cordolo... o basta scrivere ad esempio "consolidamento mediante sostituzione delle travi ammalorate e rinforzo del solaio attraverso connettori in acciaio collaborante?? ed ancora per il vespaio devo scrivere che lo farò con iglu di tale casa produttrice di tale altezza etc etc?? per favore chiariscimi le idee confuse che ho!!
lorenzo :
devi crivere tutto quello che è necessario per descrivere l'opera... quindi devi fare un cordolo? Descrivi il cordolo (dimensioni, rck del cemento, quantità di acciaio; le travi, dimensione delle travi, materiale, ecc.
Ovviamente più sei accurata e meglio è...
Per gli iglu? Leggiti le specifiche tecniche di capitolato dal sito della casa produttrice e incollalo sulla relazione tecnica, se quello standard fa a caso tuo. Per le ditte produttrici non devi citarle per forza, basta che, ad es, il cassero a perdere sia ben descritto.
Insomma, meglio descrivi e meno contestazioni potranno farti...
giulia80 :
ok ho capito ma c'è un però, sempre legato alla mia ignoranza... e scusami se approfitto. il DPR 380/01 da art. 64 a art. 76 prevede per opere cementizie i certificati delle prove sui materiali, la consegna della relazione relativa alle prove ed il collaudo finale. possibile che per un piccolo cordoletto devo fare tutto ciò?
premetto che sono in zona sismica e che come da allegato 2 della Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 marzo 2003 n. 3274 (la normativa, mi pare, in vigore): ""Qualora si intenda effettuare interventi di tipo strutturale su singoli elementi di fabbrica oppure interventi di miglioramento, intendendo con essi l'esecuzione di un complesso di opere sufficienti a far conseguire all'edificio un maggior grado di sicurezza nei confronti delle azioni sismiche, è consentito procedere senza dar luogo alle analisi e verifiche di cui al presente capitolo, a condizione che si dimostri che l'insieme delle opere previste è comunque tale da far conseguire all'edificio un maggior grado di sicurezza nei confronti delle azioni sismiche" in realtà l'inervento in tal senso è migliorativo, ma non vorrei sostenere un collaudo oneroso per il committente (che non intende pagarlo)! inoltre,se così è, come dimostro che l'intervento è migliorativo a livello statico. mica nella relazione mi devo mettere a fare i calcoli strutturali?
grazie grazie
lorenzo :
per essere franchi ed onesti stiamo andiamo un può fuori dalle mie conoscenze...
Immagino che la costruzione di un cordolo perimetrale oppure, ad esempio, l'applicazione di catene nei muri portanti, oltre alla semplice dia, richieda comunque il deposito del progetto anche al genio civile.
Comunque spero che ci sia qualcuno più esperto che possa confermare....
giulia80 :
temevo proprio ciò! in realtà ho consultato il mio prof. universitario ch eopera nei cantieri (non è pura accademia)il quale mi ha testualmente detto "è una rogna questo progetto! tu non dichiarare niente, trattala come manutenzione straordinaria, dici che pulisci le travi da muffa e affini che sostituisci qualche travetto ammalorato e poi in cantiere ti fai la tua sostituzione pregando che non ti blocchino i lavori!!" bell'aiuto! non so che fare ad una settimana dalla consegna della dia tutti gli elaborati progettuali pronti documentazione fotografica ok e non so come risolvere. in realtà vorrei trovare una formula che mi faccia ovviare al problema... il comune non mi aiuta anzi mi hanno detto che non è un problema urbanistico e quindi non ne sanno nulla!! boh... risolverò in qualche modo. grazie mille, soprattutto per lo sfogo!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.