tipo di prestazione d'opera

messaggio inserito venerdì 20 maggio 2011 da Lazurny

[post n° 263166]

tipo di prestazione d'opera

Salve, sono un architetto da appena 1 anno iscritta all'ordine e non titolare di partita iva perchè al momento ho fatto uno stage gratuito e qualke collaborazione occasionale firmando ricevute con ritenuta d'acconto d'acconto del 20%. Tuttavia pur essend regolarmente iscritta all'albo ed avendo il mio timbro non li ho mai messi in nessun progetto, mi hanno kiesto oggi di aiutare una ditta che fà del fotovoltaico per poi firmare delle pratiche progettuali per dei progetti del fotovoltaico e mi chiedo prima di accettare in quel caso cosa dovrei fare essendo l'unico professionista ke firma le tavole? devo x forza emettere una fattura , che non potrei non avendo partita iva?poosso anche qui fare una ricevuta d'acconto???
:
NON puoi emettere ricevute con ra se sei iscritta a un albo e la prestazione per cui emetti ricevuta è attinente all'ordine professionale! se ne parla millemila volte, sia qui che altrove.
se vuoi firmare DEVI avere partita iva.
non c'è scampo: l'esercizio della libera professione è vincolato alla partita iva.
:
x Fra:
guarda, se vuoi leggerti il post di cui al link seguente.....

[post n° 262941]

Tutti che pensano di potersi iscrivere all'ordine e fare collaborazioni occasionali con la ritenuta d'acconto...Se vi iscrivete all'ordine nn le fate +!!! Poi dopo ti scrivono: "eh, ma nn mi conviene mica aprire p.iva"....grazie tante!Pensarci prima o accettarne le conseguenze poi!
:
lo so kia... sigh
:
Fra, Kia, spiegatemi una cosa.
Fermo restando l'iscrizione alla Cassa, e quindi il versamento dei minimi, secondo voi che differenza c'è nell'aprirsi o meno una partita IVA? Magari con regime agevolato?
Vi dico questo perché sono convinto che, a volte, questa ritrosia iniziale faccia perdere alcune opportunità di lavoro "normale", e lasci spazio invece a un insieme torbido fatto di ricevute, soldi in nero e nessuna tutela sanitaria o pensionistica.
Mi piacerebbe sapere che ne pensate.
:
x gg:
sarei ben contenta anche io se mi facessero un bel contratto nazionale inps e potessi mantenere iscrizione all'ordine. Putroppo però la cosa è pura utopia. Quindi io rilascio le mie fatture per lo studio per cui lavoro o per il privato. Sinceramente preferisco così piuttosto di stare nel limbo in cui molti si ostinano a stare lamentandosi che la partita iva non conviene, emettendo ricevute che nn potrebbero emettere, perchè sono iscritti all'ordine, per altri architetti o per privati. Lo so anche io che non guadagno chissà che cosa che è una rottura di scatole la p.iva ma sinceramente è peggio stare nella condizione di cui sopra.
:
Scusa Kia ma dov'è il problema? Io da sei mesi sono dipendente, dopo 5 anni di "finta libera professione"; ora mi sono cancellata da inarcassa, ma non ho ancora chiuso la P.I. (lo ammetto, per pigrizia) ma ho mantenuto l'iscrizione all'ordine e nessuno mi vieta di far fattura per lavori extra iscrivendonmi alla gestione separaa... E' macchinoso ma on impossibile...
:
vale, leggi bene quello che ha scritto kia. lei dice che NON si può fare la ricevuta per prestazione occasionale
:
Si appunto Vale, tu fai FATTURA non ricevuta. Sono due cose ben diverse.
:
Ho capito, intendevo solo dire che fare entrambe le cose si può, basta farlo nel modo corretto (che esiste). Tutto qui!
:
no vale, non hai capito.
distinguiamo tra:
-chi ha partita iva
-chi è iscritto alla gestione separata
-chi non è nè l'uno nè l'altro e pretende di farsi pagare, a nero o con ricevute che non può emettere!!!
:
forse è il caso che ti calmi un pochino, non credi?!
:
nervosetta? ;) peace
:
x Vale:
scusa ma nessuno sta dicendo nulla su quel che fai tu per altro correttamente. Il caso esposto da Lazurny nel post iniziale è TOTALMENTE DIVERSO dal tuo!leggi il post iniziale. Lei è iscritta all'ordine, NON ha p.iva e rilascia RICEVUTE per COLLABORAZIONI OCCASIONALI.
Tu hai p.iva e rilasci fatture. Mi sembrano due cose diverse.
:
nervosetta?
:
...io no di sicuro!!!
:
vale, nervosina lo sei senz'altro.. ho solo scritto che noi stiamo distinguendo tra 3 casi. e che tu stavi travisando il discorso. tutto lì.
:
Dico solo una cosa per concludere prima che ci diamo tutti dei "nervosi": art.61 Legge Biagi. "Sono escluse dal campo di applicazione del presente capo le professioni intellettuali per l'esercizio delle quali e' necessaria l'iscrizione in appositi albi professionali". Quindi se sei iscritta, basta ricevute.
Ho capito che fa comodo ma non è corretto. E' per quello che ci sono una marea di partite ive: per farsi pagare!!!no perchè fa figo!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.