Le immagini raster

Consigli su come utilizzare le immagini raster in un disegno AutoCAD.

La possibilità di inserire immagini raster in un disegno vettoriale, ha cambiato radicalmente il modo di operare con l’AutoCAD, soprattutto nell’ambito dello studio del territorio. Questa innovazione ha reso pressocché inutili le vettorializzazioni di disegni acquisiti da scanner, che generavano mediamente file di dimensioni difficilmente gestibili. È quindi possibile fare una scansione di un disegno, inserirlo in AutoCAD e utilizzarlo come base per successive elaborazioni. Non è possibile modificare l’immagine dall’interno, se non con l’utilizzo di software aggiuntivi (CAD Overlay). Le uniche modifiche consentite sono:
tipo di immagine modifiche consentite
qualsiasi posizione, dimensione, angolo di rotazione
grayscale, colori luminosità, contrasto, opacità complessiva (fade)
monocromatica colore in primo piano, trasparenza dello sfondo
Indichiamo, qui di seguito, alcuni consigli per effettuare correttamente le scansioni.
tipo di disegno formato del file risoluzione
cartografia o disegni al tratto TIFF compresso 600 dpi (se necessita ingrandimento) 300 dpi (se non necessita di ingrandimento)
fotofrafie a colori o rendering JPEG 24 bit 200 dpi (se necessita ingrandimento) 120 dpi (se non necessita di ingrandimento)
disegni antichi o a matita JPEG grayscale 200 dpi (se necessita ingrandimento) 120 dpi (se non necessita di ingrandimento)
  È importante ricordare che l’immagine è sempre un file esterno al quale l’AutoCAD fa riferimento. Le immagini possono essere ritagliate secondo una poligonale utilizzando il comando IMAGECLIP. Il contorno dell’immagine si visualizza o meno con il comando IMAGEFRAME. Quando il contorno è visibile, l’immagine può essere selezionata. Esempi di applicazioni del comando IMAGE es. l’albero in pianta PRG ricalcare le curve di un capitello

pubblicato in data: